Ambiente urbano

Parte il tour “Aludays” per coinvolgere i cittadini sui temi della raccolta differenziata

A Bari lo stand del CIAL - Consorzio Imballaggi Alluminio, ideato per promuovere la raccolta differenziata dell’alluminio e consolidare gli ottimi risultati registrati in Italia per il recupero dell’alluminio

Attualità
Bari giovedì 10 ottobre 2019
di La Redazione
l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli
l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli © n.c.

Da questa mattina a sabato 12 ottobre, nello spazio antistante il Palazzo dell’Economia, in corso Vittorio Emanuele, sosterà a Bari lo stand del CIAL - Consorzio Imballaggi Alluminio, ideato per promuovere la raccolta differenziata dell’alluminio e consolidare gli ottimi risultati registrati in Italia per il recupero dell’alluminio.

L’iniziativa, realizzata nell’ambito del tour Aludays, che a Bari è stato organizzato in collaborazione con l’assessorato all’Ambiente, consentirà ai visitatori, attraverso giochi e momenti di coinvolgimento, di mettere alla prova le loro abilità di “buoni ricicloni” e vincere dei simpatici gadget e premi, tutti in alluminio riciclato.

Bari è la dodicesima città toccata dal tour: per l’occasione in queste giornate dei riders gireranno per la città con le “riciclette”, le city bike realizzate con l’equivalente di 800 lattine riciclate, tre delle quali sono in palio nell’ambito del concorso online sul sito www.nonsololattine.it, attivo per i residenti nella provincia di Bari fino a domenica 13 ottobre.

“Informare i cittadini sull’utilità di differenziare i rifiuti è fondamentale - ha commentato l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli, intervenuto questa mattina all’inaugurazione dello stand -. I risultati della raccolta di alluminio conseguiti nella nostra città lo scorso anno sono molto incoraggianti e dimostrano una sensibilità crescente rispetto ai temi del riuso e della tutela ambientale. Iniziative come gli Aludays sono preziosi per comprendere quanto cambiare i propri comportamenti quotidiani possa incidere positivamente sul ciclo del recupero dei materiali, con un beneficio significativo in termini economici e ambientali”.

In Italia la raccolta differenziata dell’alluminio cresce al punto che, nell’ultimo anno, sono stati riciclati ben 8 imballaggi su 10. I prodotti riciclati riguardano lattine per bevande, scatolette e vaschette per il cibo (anche quello per animali), bombolette spray, foglio sottile, tubetti, tappi e chiusure varie.

Nel 2018 nella città di Bari sono state avviate a riciclo 22 tonnellate di imballaggi in alluminio, quantità utile per realizzare:

1.600 city bike

44.100 caffettiere moka

17.800 padelle

13.300 lampade da scrivania

2.300 cerchioni per auto

2 carrozze di un treno ad alta velocità.

L’intera iniziativa è realizzata con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e rientra fra le campagne di pubblicità progresso.

CIAL

Il Consorzio Nazionale Imballaggi Alluminio nasce nel 1997 con il compito di avviare a riciclo e recupero gli imballaggi di alluminio, alla fine del loro ciclo di vita, provenienti dalla raccolta differenziata fatta dai Comuni, contribuendo così al recupero di una preziosa materia prima, evitando sprechi e salvaguardando l’ambiente.

CIAL è un Consorzio no-profit del Sistema CONAI.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 10 ottobre 2019 alle 18:04 :

    Ovviamente i cittadini vengono coinvolti solo in queste manifestazioni coreografiche ma non lo vengono affatto sulla gestione dei rifiuti e sui costi della raccolta vengono tenuti all'oscuro nonostante siano i finanziatori attraverso una Tari sempre più costosa di tutto il sistema. Rispondi a Franco