Igiene urbana

A Modugno la raccolta differenziata si fa anche itinerante

L'amministrazione Magrone ha istituito un servizio sperimentale di isola ecologica itinerante per il conferimento di alcune tipologie di rifiuti differenziati

Attualità
Bari giovedì 12 settembre 2019
di La Redazione
Raccolta differenziata
Raccolta differenziata © n.c.

Un autocarro, attrezzato allo scopo, che si sposta da un quartiere all'altro di Modugno e vi sosta per venire incontro alle esigenze di tutti coloro che, per i più svariati motivi (anziani, famiglie non automunite, etc.) hanno difficoltà a raggiungere il Centro Comunale di Raccolta sito sulla strada provinciale per Bari. È l'isola ecologica itinerante, un servizio sperimentale che, fermo restando il sistema di raccolta rifiuti 'porta a porta', e anzi per potenziarlo, l'amministrazione comunale ha istituito nei giorni scorsi mediante delibera di Giunta Comunale. Sarà fornito così un ulteriore supporto ai cittadini impegnati nella differenziazione dei rifiuti, anche considerata l'estensione del territorio e la vasta zona industriale che vi è compresa.

«L'isola ecologica in forma itinerante per il conferimento di alcune tipologie di rifiuti differenziati da utenze domestiche - si legge in una nota del Comune del barese - prevede il posizionamento in sosta di un autocarro dotato di vasche di contenimento che possa servire diverse zone della città spostandosi per i seguenti quartieri: Quartiere Cecilia, Porto Torres, Piscina Preti, Piazzali di Via Bitritto, parcheggio esterno Parco Padre Pio, zona Mercato giornaliero. Il servizio sarà espletato per tre giorni alla settimana durante le ore antimeridiane e avrà un operatore dedicato della ditta esecutrice del contratto per l'igiene urbana, ditta che dovrà porre in essere anche una capillare campagna di comunicazione perché vi sia la più ampia diffusione dell'utilizzo del nuovo servizio.

Se la sperimentazione avrà un positivo riscontro da parte della cittadinanza, l'isola ecologica itinerante entrerà a pieno regime. E si potrà aggiungere, così, un altro risultato a quelli già raggiunti dal Comune in materia di gestione virtuosa dei rifiuti. A Modugno infatti la percentuale di raccolta differenziata è ormai attestata da tempo, e stabilmente, su una media del 70% e la produzione pro-capite dei rifiuti dal 2015 ad oggi è scesa da una media mensile di 43 kg ad una media di 33 kg. Risultati che hanno fatto sì che Modugno sia oggi inserita nella rete nazionale dei 300 comuni "Zero Waste". Rifiuti Zero è un percorso, teso a ridurre la produzione dei rifiuti sul territorio comunale, sul quale l'amministrazione comunale è da sempre impegnata.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 13 settembre 2019 alle 11:37 :

    Se poi un giorno insieme a tutta questa pubblicità sulla differenziata ci dicono pure che fine fanno i materiali differenziati e i costi dell'operazione sarebbe una notizia anche più interessante per i cittadini che pagano il tutto, con la Tari, sempre più cara. Rispondi a Franco