Il fatto

Il cane poliziotto Amira fiuta la droga: la Polizia arresta corriere con 54 kg di stupefacenti

La “marijuana”, confezionata in 26 involucri rivestiti di plastica trasparente, era abilmente occultata sotto la cappelliera del vano porta bagagli dell'auto

Attualità
Bari venerdì 12 luglio 2019
di La Redazione
Il cane poliziotto Amira in azione
Il cane poliziotto Amira in azione © n.c.

Nei giorni scorsi, nell’ambito dei servizi di polizia stradale disposti dal Compartimento Polstrada “Puglia” diretto dal Dirigente Superiore della Polizia di Stato Luca Speranza -battività di controllo intensificata con la stagione estiva caratterizzata dal notevole aumento del flusso veicolare in transito lungo le maggiori arterie di comunicazione - una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Bari sud, durante un posto di controllo lungo l’autostrada a/14 in corrispondenza della barriera di Bitonto, intimava l’alt ad un’autovettura Renault Laguna condotta da un cittadino albanese stabilmente residente in centro Italia.

Nel corso del controllo di polizia stradale, gli operatori venivano insospettiti dall’atteggiamento nervoso ed insofferente del conducente, sul cui conto gravavano diversi precedenti di polizia in materia di stupefacenti, oltre ad essere destinatario di un provvedimento di revoca della patente di guida.

Il contesto e le pendenze del soggetto non passavano inosservate agli operatori che propendevano per un approfondimento delle attività di controllo anche sul veicolo.

Gli agenti della Polstrada, grazie anche al fiuto del cane “Amira” in servizio presso la Squadra Cinofili della Questura di Bari, hanno rinvenuto e sequestrato circa 54 chilogrammi di sostanza stupefacente, del tipo “marijuana”, confezionata in 26 involucri rivestiti di plastica trasparente e abilmente occultati sotto la cappelliera del vano porta bagagli.

Stupefacente e veicolo sono stati sequestrati mentre l’uomo, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bari, è stato condotto presso la locale Casa Circondariale.

Lascia il tuo commento
commenti