Natura in città

Nidi di Fratino tra Torre Quetta e San Giorgio, Petruzzelli: «Rispettiamoli»

Il Comune ha deciso di transennare il luogo della deposizione per proteggerlo: l'appello dell'assessore all'Ambiente ai cittadini

Attualità
Bari lunedì 10 giugno 2019
di La Redazione
Una femmina di fratino con il suo pullo
Una femmina di fratino con il suo pullo © n.c.

Il fratino - specie rara - ha scelto la costa tra Torre Quetta e San Giorgio per deporre le uova e il Comune ha deciso di transennare il luogo della deposizione per proteggerlo.

Lo annuncia su Facebook l'assessore all'Ambiente Pietro Petruzzelli.

«Oggi - scrive l'assessore - abbiamo posizionato delle transenne sul tratto di costa tra Torre Quetta e San Giorgio per segnalare ai bagnanti la presenza di nidi di fratino e per tutelare le uova non ancora schiuse.

Il fratino è un uccello raro e a rischio estinzione e la sua nidificazione in un territorio è uno dei parametri per ottenere la bandiera blu, in quanto simbolo di mare pulito e di città sostenibile. Dobbiamo quindi valorizzare al massimo la sua presenza sul nostro litorale e tutelarlo perché non vada via.

Ecco perché abbiamo posizionato una recinzione. Purtroppo capita di vedere persone che se ne fregano delle transenne e le spostano magari per sistemare meglio la sdraio. Per favore non fatelo. Rispettiamo il territorio e la natura. Il litorale è lungo, sicuramente troverete un posto più adatto per stendervi al sole».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 11 giugno 2019 alle 09:41 :

    Rispettare il Fratino non può essere solo uno slogan per farsi belli. Si sono viste foto con sedie a sdraio a ridosso dei nidi, anche perché la recinzione è un po' troppo ristretta. Per non disturbare i bagnanti, che votano. Rispondi a Franco