Prima tappa dei piloti all’Aeroclub in occasione dei 90 anni della fondazione

Le Frecce Tricolori al Karol Wojtyla di Bari

Tappa all'aeroporto civile di Bari per la pattuglia acrobatica

Attualità
Bari martedì 07 maggio 2019
di La Redazione
Frecce Tricolori a Bari
Frecce Tricolori a Bari © n.c.

L’aeroporto civile di Bari anziché quello militare di Gioia del Colle, con la prima tappa dei piloti all’Aeroclub del capoluogo pugliese, in occasione dei 90 della sua fondazione.

Lunedì 6 maggio, a pochi minuti dalle 12, le Frecce tricolori hanno eccezionalmente toccato la pista dell’aeroporto Karol Wojtyla di Palese, dove resteranno fino a mercoledì 8, data in cui è in programma l’esibizione in onore di San Nicola.

Subito dopo l’atterraggio, i piloti agli ordini del comandante Gaetano Farina, alias Pony0, originario di Francavilla Fontana (Brindisi), sono stati accolti dal presidente del club, Gianfrancesco Pesce, e dai piccoli degenti dell’ospedale oncologico di Bari accompagnati dai familiari.

«È un grande onore potervi ospitare qui, in uno degli Aeroclub più antichi d’Italia, se non il più antico. Il nostro club è stato inaugurato da Italo Balbo nel febbraio 1929 e oggi con la scuola di volo – ha detto il presidente del club – è una fucina di giovani piloti sempre più apprezzati da compagnie aeree come Ryanair, Air Dolomiti o Volotea. Avere le Frecce tricolori qui è un sogno che si realizza». «Per noi – ha risposto Farina – è un enorme piacere essere qui. Siamo stati rischierati sull’aeroporto di Palese, ed è un evento raro: negli ultimi anni ci siamo sempre rischierati a Gioia del Colle». Quindi la precisazione: «Quest’anno siamo qui per dimostrare ancora di ancora di più la vicinanza di tutta l’Aeronautica militare alla Puglia e alla città di Bari».

A salutare i 10 piloti e gli specialisti della Pattuglia acrobatica nazionale dell’Aeronautica militare le principali autorità, con il presidente della Regione, Michele Emiliano. «Siete un motivo di orgoglio per tutti noi. Ogni volta che vi vediamo volare – ha aggiunto il governatore – ci trasmettete un’idea di Italia affascinante, positiva, competente».

Con lui anche il sindaco di Bari, Antonio Decaro; il generaleAurelio Colagrande, capo del Comando scuole-Terza Regione aerea dell’Aeronautica; i vertici di Aeroporti di Puglia, con il presidente Tiziano Onesti; il rettore dell’Università Aldo Moro, Antonio Uricchio; e, fra gli altri, il direttore aeroportuale dell’Ente nazionale per l’aviazione civile, Antonio Lattarulo.

Le Frecce resteranno rischierate sull’aeroporto di Palese. L’Enac, per l’occasione, ha chiuso lo spazio aereo sulla zona delle operazioni dalle 16,35 alle 17,45 di martedì 7 (giorno delle prove) e di mercoledì 8 maggio, il giorno dell’esibizione, aperta proprio dal sorvolo dei velivoli dell’Aeroclub.

Lascia il tuo commento
commenti