Ricco il programma con mostre, incontri e laboratori

Inaugurato a Bari il Premio Biol: in concorso i migliori extravergini ecocompatibili al mondo

La manifestazione, alla ventriquattresima edizione, si terrà dal 20 al 22 marzo tra Bari e Matera

Attualità
Bari mercoledì 20 marzo 2019
di La Redazione
Il taglio del nastro di Biol 2019
Il taglio del nastro di Biol 2019 © n.c.

Inaugurata questa mattina presso l’Hotel Excelsior a Bari la XXIV edizione del Premio Biol, il concorso internazionale per i migliori extravergini ecocompatibili al mondo, organizzato dal CiBi – Consorzio Italiano per il Biologico, con il patrocinio dell’Assessorato all’Agricoltura delle Regione Puglia, la Camera di Commercio e il Comune di Bari.

«Abbiamo aperto questa XXIV edizione del Premio Biol con gli oltre 30 giurati internazionali che hanno accettato l’invito a partecipare a questo panel che è uno dei più importanti al mondo per scegliere il miglior olio extravergine di oliva biologico del mondo – ha dichiarato l’organizzatore del Premio Biol, Nino Paparella -Oggi sono cominciati gli assaggi che proseguiranno nel pomeriggio e questo ci aiuterà ad assegnare i tanti premi previsti, riconoscimenti per l’impegno, il sacrificio e la tenacia dei produttori biologici per ottenere, anche in condizioni avverse come quelle dell’ultima stagione, un prodotto comunque di ottima qualità»

A fare da sfondo ai tanti appuntamenti culturali, gastronomici e tecnici in calendario il 20 e 21 marzo a Bari, la mostra “Un Mondo d’Olio” nella quale è possibile ammirare gli oltre 350 oli in concorso provenienti da diversi Paesi: Albania, Arabia, Cile, Croazia, Grecia, Israele, Portogallo, Slovenia, Spagna, Germania,Tunisia, Turchia, Algeria, Usa, oltre che dall’Italia (una cinquantina i pugliesi in gara). A giudicare le eccellenze mondiali dell’olivicoltura bio, una giuria formata da 30 esperti internazionali che assegnerà i diversi riconoscimenti: oltre al Premio Biol, il miglior olio dell’annata, il BiolPack, al miglior packaging, ossia il confezionamento di prodotto con il migliore design e l’etichettatura più chiara e il BiolKids, con i bambini delle scuole elementari che incontreranno la giuria per decretare il miglior EVO, entrambi in programma domani mattina. Sempre nella giornata di domani, il “Bioltour” visita guidata presso l’antica masseria fortificata di Balsignano (nel territorio di Modugno), e alle ore 16:00 il V Convegno BIOL su “Xylella e olivicoltura biologica”. In serata spazio alla degustazione di oli BIOL interpretati dalla chef Mila Colonna presso BUÒ Mercato con cucina biologico.

Patrocinato da Ministero delle Politiche Agricole, Associazione Dialoghi Fluidi, Chemiservice, Consorzio Puglia Natura, Biolitalia, Rete Utile Buono e Bio, il Premio sarà ospitato il 22 marzo a Matera, presso Casa Cava, dove si svolgerà l’evento Incoming “Tenute lucane associazione di produttori”, il convegno “La cultura internazionale dell'olio EVO, parole e visioni dei giurati del Premio BIOL” e saranno proclamati i vincitori del Premio BIOL 2019.

Lascia il tuo commento
commenti