Sindacato

Landini nuovo segretario della CGIL chiama subito i lavoratori a scendere in piazza

Landini eletto segretario generale della Cgil con il 92,7% di sì. Colla e Fracassi vice segretari. Il commento di Michele Emiliano

Attualità
Bari giovedì 24 gennaio 2019
di La Redazione
Maurizio Landini
Maurizio Landini © web

«Il risultato parla da solo. E’ una grande prova di unità, di democrazia»: sono le prime parole pronunciate da Maurizio Landini subito dopo essere stato eletto segretario generale della Cgil, con il 92,7% di sì.

A Bari il sindacalista raccoglie il testimone di Susanna Camusso, segretaria della CGIL per 8 anni, che abbraccia e ringrazia dopo la proclamazione.

Vincenzo Colla e Gianna Fracassi saranno i due vice segretari.

«Dobbiamo cambiare le scelte sbagliate che sta facendo questo governo». Landini ricorda già il prossimo appuntamento, fissato da Cgil, Cisl e Uil con la manifestazione nazionale del 9 febbraio a Roma: «Dobbiamo riempire la piazza, dobbiamo dare voce e parola al lavoro».

La manovra, sottolinea, «è miope e recessiva, e non assume la stabilità e la qualità del lavoro quale bussola del cambiamento economico e sociale.

«La elezione di Maurizio Landini - ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano - a segretario generale della Cgil in quello che sarà ricordato come “il congresso di Bari”, nella nostra Fiera del Levante, è una grande notizia per i lavoratori italiani. Sono sicuro che Maurizio sarà uno strenuo difensore delle ragioni dell’Italia fondata sul lavoro e delle ragioni del Mezzogiorno d’Italia che mai come in questo periodo di tensioni internazionali di cui non se ne sentiva affatto il bisogno, è sempre più arca di pace e di accoglienza e che contribuisce con orgoglio allo sviluppo italiano anche con i maggiori impianti siderurgici ed energetici d’Europa, che ospitiamo con i sacrifici per il nostro ambiente che ben conoscono pure i lavoratori che vi sono impegnati».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 25 gennaio 2019 alle 18:00 :

    E intanto il corso locale di un quotidiano nazionale ha dato notizia del tutto esaurito a Bari durante il congresso Cgil in alberghi di lusso e ristoranti di alto livello che ospitavano i delegati. Rispondi a Franco

  • Franco ha scritto il 24 gennaio 2019 alle 20:11 :

    La frase "L'orgoglio per lo sviluppo italiano, con impianti siderurgici con i sacrifici per il nostro ambiente che ben conoscono pure i lavoratori che vi sono impegnati" dimostra che il sindacato in nome del lavoro è pronto a sacrificare l'ambiente, come a Taranto, sostenendo l'alibi dello "sviluppo". Rispondi a Franco

  • Franco ha scritto il 24 gennaio 2019 alle 20:07 :

    Landini chiama i lavoratori a scendere in piazza ma sa già che saranno in gran parte dei pensionati a partecipare. Quelli che hanno già la maggioranza delle tessere Cgil. Rispondi a Franco