“Gli incontri col Paniere: prevenzione, diritto alla salute e amore per la terra”

″Merc’ant 2018″: dal 10 al 16 dicembre l’iniziativa di solidarietà della fondazione Ant

Il Paniere delle eccellenze pugliesi è un progetto di rete territoriale che unisce Ant, aziende, istituzioni e cittadini verso un’unica missione: sostenere le attività di assistenza domiciliare e prevenzione oncologica gratuita

Attualità
Bari giovedì 06 dicembre 2018
di La Redazione
"Merc'ant", la conferenza stampa di presentazione © n.c.

Si terrà nella sala convegni di Eataly, dal 10 al 16 dicembre, dalle ore 18 alle 21, la seconda edizione di Merc’Ant con “Gli incontri col Paniere: prevenzione, diritto alla salute e amore per la terra”, promosso dalla Fondazione ANT Onlus, in collaborazione con Slow Food Bari e Eataly Bari, con il patrocinio del Comune di Bari, Regione Puglia, Consiglio Regionale Puglia, Acquedotto Pugliese, Comune di Acquaviva delle Fonti e CIHEAM, Istituto Agronomico Mediterraneo.

Merc’Ant, presentata ieri in conferenza stampa a Palazzo di Città, è l’iniziativa che la fondazione Ant onlus organizza per promuovere la campagna di prevenzione natalizia e, in particolare, il paniere delle eccellenze pugliesi.

“Il Paniere delle eccellenze pugliesi rappresenta un progetto di rete territoriale che unisce Ant, aziende, istituzioni e cittadini verso un’unica missione: sostenere le attività di assistenza domiciliare e prevenzione oncologica gratuita che la fondazione Ant offre sul territorio italiano da 40 anni e da 30 su quello pugliese - ha detto Michele Faedda, promotore fund raiser della Fondazione Ant -. Il paniere è un contenitore di eccellenze agroalimentari ed enogastronomiche locali ed è un esempio virtuoso di quella che può essere la responsabilità etica e sociale da parte delle aziende nei confronti dei bisogni della propria comunità. Basta una donazione di 20 euro per acquistare il paniere e sostenere l’assistenza specialistica domiciliare gratuita che l’Ant fornisce ai malati oncologici”.

“La manifestazione Merc’Ant ha più obiettivi - ha continuato Alice Impellizzeri, responsabile Ant raccolta fondi e promozione per Bari e provincia - il primo è quello di raccogliere fondi attraverso il paniere delle eccellenze; l’altro, fondamentale, è quello di parlare di prevenzione e promuovere i corretti stili di vita. Nei sette incontri che si terranno a Eataly si parlerà ogni giorno di un alimento diverso, di dieta mediterranea e dei prodotti tipici pugliesi. Si inizierà con il Terra Madre Day e di come la prevenzione a tavola inizi dalla terra, poi si parlerà di come preservare e non sprecare l’acqua, dell’olio e del suo valore salutistico, di frutta e verdura e dell’importanza della stagionalità, di grani antichi e cereali, alimento antichissimo riutilizzato in chiave diversa. Chiuderemo con la legalità in tavola, dove Libera Terra parlerà di quello che si produce nei terreni confiscati alla mafia”.

“Slow Food festeggia il 10 dicembre di ogni anno il Terra Madre Day, che è la festa di tutti i contadini e pescatori che, insieme ai ricercatori dell’Università, tentano di dare un volto nuovo al cibo, una sensazione di cibo che sia buono, giusto e sano - ha dichiarato Leonardo Manganelli, fiduciario Slow Food Bari -. Quest’anno lo festeggeremo, con senso di solidarietà, insieme alla Fondazione Ant parlando di prevenzione a tavola e di dieta mediterranea. Lo faremo con i rappresentanti dell’Istituto Agronomico Mediterraneo, tra cui Roberto Capone, che ha partecipato alla elaborazione del testo ratificato dall’Unesco per dichiarare la dieta mediterranea patrimonio immateriale dell’umanità. Parleremo anche del menù for change che difende il cibo locale e che sarà preparato da Beppe Schino, ristoratore di Perbacco e che parteciperà in maniera del tutto volontaria all’iniziativa”.

“Crediamo particolarmente e sosteniamo con convinzione l’attività di assistenza, prevenzione e ricerca della Fondazione Ant - ha concluso l’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone -. Quest’anno, per la prima volta, l’Ant si troverà tra i chioschi dei mercatini di Natale, nell’ambito dei quali il Comune ne riserva due alle onlus. Dal 6 al 31 dicembre, quindi, il paniere delle eccellenze pugliesi sarà presente nei mercatini di piazza Mercantile e i cittadini baresi e pugliesi, con il loro senso di comunità, avranno la possibilità di aiutare l’associazione a raccogliere più fondi possibili”.

Alla conferenza stampa hanno partecipato anche Manuela Benedetto, psicologa dell’equipe sanitaria Ant di Bari, Roberta Genghi, presidente associazione Virtuosi di Acquaviva, e Donato Fanelli della cooperativa OP Arca Fruit di Conversano, alcuni rappresentanti delle aziende che partecipano con i loro prodotti al Paniere delle Eccellenze e i ragazzi della IV F dell’istituto tecnico commerciale Romanazzi che parteciperanno come volontari agli Incontri del Paniere di Merc’Ant.

Aziende del Paniere delle Eccellenze

COOP ALLEANZA 3.0 • Angelini • Antico Forno Laerte • Az. Agricola Alba Nera • Az. Agricola Calemone • Az. Agricola Cuonzo • Az. Agricola Melillo • Az. Agricola Taurino • Az. Vinicola Lamonarca • Aziende Agricole Stasi • Biologica Ritrovato • Cantina Sandonaci • Cantina Sociale Barletta • Cantine Botta • Cantine Paolo Leo • Cantine San Pancrazio • Castello Monaci • Conserve Daune • Conte Spagnoletti Zeuli • Conti Zecca • Dolciaria Sapone • Donna Oleria • Duca Carlo Guarini • F. Divella • Forno Pand’Oro • Genghi’s Apulians do it Better • Goccia di Sole • La Cotognata • La Valle nel Parco - Az. Agr. Cifarelli • Libera Terra • Masseria Giummetta • Mazzone • Molino Bongermino • Oleificio Mimì • Olio de Carlo • Olio Mastroserio • Olio Tenute Parco Piccolo • Oro del Salento • Pezza Viva • Puglia Sapori • Sabino Leone • San Marzano • Soc. Agricola Racano Proscia • Sottolestelle • Spina Sapori Di Puglia • Tenute Al Bano • Tormaresca • Varvaglione • Vinicola Mediterranea • Zuccato.

Lascia il tuo commento
commenti