Un volano per lo sviluppo

Capone: «Puglia terza in Italia per attrazione degli investimenti»

Operatori turistici ieri in Fiera con il "BuyPuglia Investiment & Education"

Attualità
Bari venerdì 26 ottobre 2018
di La Redazione
Borraccino e Capone al
Borraccino e Capone al "BuyPuglia Investiment & Education" © n.c.

Una giornata intensa di informazione e formazione per gli operatori turistici pugliesi oggi in Fiera al centro congressi con il BuyPuglia Investiment & Education, seconda edizione realizzata nell’ambito del BuyPuglia Travel Meeting, in collaborazione con Federalberghi Puglia, Bari Convention Bureau, About hotel, Tourism Investiment, Pkf hotelexperts.

Un programma molto ricco con 20 incontri, seminari e tavole rotonde in cui è stato possibile confrontarsi con più di 50 ospiti tra opinion leader, esperti, operatori e istituzioni su tre tematiche principali: investimenti e mercati, Innovazione e sostenibilità, brand e design.

La giornata è cominciata con un incontro sul tema “Progetti di sviluppo e interventi a sostegno degli investimenti”.

«La Puglia risulta fra le destinazioni preferite in Italia per attrazione degli investimenti immobiliari nel turismo, dopo due grandi capitali, Roma e Milano. È rilevante che un intero territorio risulti attrattivo per gli investimenti, secondo la recente indagine congiunta di Tranio e MR&H sugli investimenti immobiliari internazionali nel Mediterraneo. Questo deriva dal nostro sistema di incentivi, ma anche e soprattutto dal fatto che la Puglia ha un ottimo brand. Venire ad investire in Puglia è significativo perché il turismo cresce e anche sotto il profilo delle strutture di lusso, e perché è l’intero territorio della Puglia con tutte le sue sfumature ad essere appetibile – ha detto l’assessore regionale all’Industria turistica e culturale, Loredana Capone -. In questo ultimo periodo della programmazione dei fondi europei gli investimenti per la riqualificazione delle strutture ricettive si sono raddoppiati, segno che le imprese hanno puntato sulla qualità. La Puglia ha fatto la scelta coraggiosa di potenziare restauri, manutenzioni e lavori su luoghi identitari, come le masserie per esempio. La competizione mondiale, con destinazioni che hanno costi del lavoro molto più bassi, è molto forte. Fornire qualità ed esperienze uniche è quindi l’impegno fondamentale di tante imprese e della Regione.

Contemporaneamente abbiamo puntato su nuovi target e nuovi mercati, compito che svolge Pugliapromozione. Grazie al BuyPuglia sono qui in questi giorni tantissimi buyer che non abbiamo invitato solo a sedersi al tavolo per gli incontri d’affari con i nostri operatori; li abbiamo anche invitati a visitare la Puglia dal vivo. Questo perché abbiamo voluto fortemente che avessero l’opportunità di vivere, da protagonisti, un pezzo di vita pugliese. Perché la Puglia è tanto: è professionalità, cultura, mare, paesaggio, luce, cibo. Ma soprattutto perché vogliamo che chi si avvicina a noi comprenda che c’è un equilibrio imprescindibile da rispettare, ed è quello tra le esigenze del turismo e quello delle nostre comunità, che rappresentano il più grande potenziale di attrazione, in termini di esperienza, su cui la Puglia ha scelto di puntare».

Oltre all’assessore Capone hanno parlato Cosimo Borraccino, assessore Sviluppo economico della Regione Puglia, Antonio De Vito, direttore generale di PugliaSviluppo, Francesco Caizzi, presidente di Federalberghi Puglia, Magda Antonioli Corigliano, direttore Acme (Economics and Management in Arts, Culture, Media and Entertainment) e Met dell’Università Bocconi. A moderare Laura Dominici di Guida Viaggi & About Hotel e Giorgio Bianchi di Pkf hotelexperts.

Fra gli altri incontri della giornata nella sezione “Investimenti e Mercati” anche un approfondimento sulle caratteristiche del mercato cinese, a cura di Cits - tour operator di stato cinese. Numerosi gli incontri organizzati con il supporto di altri partner, sia istituzionali che privati. Nella sezione “Innovazione e Sostenibilità” l’incontro su: “Tracce in rete: i big data al servizio del turismo” a cura di Pugliapromozione; Damiano Sibilla di Tim ha sottolineato la collaborazione tra Tim e PugliaPromozione sul territorio pugliese che consente di avvalersi dei dati, in forma anonima e aggregata, rilevati dalla rete mobile di Tim, per realizzare analisi legate alla presenza e alla mobilità della popolazione in occasione di eventi di forte richiamo turistico.

Nella giornata di formazione Pugliapromozione ha dato voce agli operatori della filiera turistica che si sono confrontati nell’area Networking Puglia #bettertogeth sui sistemi digitali operativi che connettono la pubblica amministrazione e gli operatori turistici (Cps, Spot, Spid e il Dms) e sulle opportunità e le difficoltà del digitale;e ancora il team #bettertogether di Pugliapromozione, a cui partecipava anche Fifth Beat e alcune start up scaturite da progetti Pin, ha progettato insieme agli operatori turistici degli itinerari con puntatori, fili tematici e post-it sulla parete dedicata di Puglia #bettertogeth.

Lascia il tuo commento
commenti