Il caso

Palazzo di Giustizia, aumento di organico per smaltire notifiche

Venti impiegati giungeranno a breve. Per un anno nella cancelleria del Tribunale. L'annuncio del presidente dell’Ordine degli Avvocati di Bari

Attualità
Bari giovedì 11 ottobre 2018
di La Redazione
Palazzo di Giustizia, Stefanì e Sasanelli dal prefetto
Palazzo di Giustizia, Stefanì e Sasanelli dal prefetto © n.c.

«Abbiamo finalmente dialogato col ministero in maniera proficua e incoraggiante sul futuro della giustizia penale barese e ottenuto soluzioni concrete: la più importante è rappresentata da 20 unità straordinarie che arriveranno a breve e rinforzeranno per un anno l’organico di cancelleria del Tribunale occupandosi sin da subito delle decine di migliaia di notifiche dei processi».

Lo ha detto il presidente dell’Ordine degli Avvocati di Bari, Giovanni Stefanì, al termine dell’incontro tenutosi al Ministero della Giustizia a Roma con i vertici degli uffici giudiziari baresi.

«Inoltre, è stata confermata la consegna anticipata del palazzo ex Telecom per cui, entro fine ottobre, potrà avvenire il primo trasloco della Procura. Successivamente alla firma del contratto, presumibilmente a metà novembre, inizieranno i lavori di adeguamento degli spazi e potranno essere programmati i successivi trasferimenti degli altri uffici. Infine, abbiamo avuto convincenti rassicurazioni sull’attenzione che il Ministero continuerà a dare alla città di Bari per approdare in tempi ragionevoli alla soluzione definitiva del problema con la creazione del polo unico della giustizia barese».

Lascia il tuo commento
commenti