Scuola

Città metropolitana: al via il servizio di trasporto scolastico per gli studenti diversamente abili

Sono 250 gli alunni interessati, 40 in più rispetto allo scorso anno, e 58 le scuole distribuite fra i Comuni metropolitani

Attualità
Bari venerdì 24 settembre 2021
di La Redazione
Diversamente abili
Diversamente abili © Nc

Parte lunedì 27 settembre il Servizio di trasporto scolastico, per l’anno scolastico 2021/2022, per gli studenti diversamente abili che frequentano le scuole secondarie di II grado della Città metropolitana.    

Sono 250 gli alunni interessati, 40 in più rispetto allo scorso anno, e 58 le scuole distribuite fra i Comuni metropolitani.

Era nostra intenzione partire con il servizio in concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico. La nostra buona volontà è testimoniata dal fatto che il Servizio Welfare, guidato dal dirigente Francesco Lombardo, che ringrazio per l’impegno e la professionalità, aveva bandito con largo anticipo, già da maggio scorso, la gara d’appalto per individuare la ditta a cui affidare il trasporto sul territorio metropolitano – spiega il consigliere delegato ai servizi alla persona, Dario De Robertis -. Purtroppo questa volontà è stata disattesa in quanto al 17 settembre, il giorno lavorativo precedente l’inizio dell’anno scolastico, solo 7 istituti su 58 avevano comunicato gli orari di entrata e uscita degli studenti dalle rispettive scuole dislocate sui 41 Comuni della Città metropolitana, rendendo impossibile l’espletamento organico del servizio da parte della ditta appaltatrice. Sul ritardo nelle comunicazioni da parte delle scuole probabilmente ha influito anche la nota del Prefetto di Bari che ha previsto il doppio turno di entrata al fine tutelare gli studenti dagli assembramenti sui mezzi pubblici. Un provvedimento sacrosanto, che però ha determinato anche una riorganizzazione degli orari della nostra utenza, che frequenta le classi ordinarie, al pari degli altri studenti. Una riorganizzazione che è stata effettuata in tempi strettissimi”.

Lascia il tuo commento
commenti