Il rapporto dell'ASL Bari

Nel Barese tasso di incidenza in lieve discesa e undici Comuni a zero casi: situazione "stazionaria"

I dati del report Asl relativi alla settimana dal 26 luglio al primo agosto: i nuovi casi registrati complessivamente sul territorio provinciale sono 210

Attualità
Bari venerdì 06 agosto 2021
di La Redazione
Laboratorio Covid al Di Venere di Bari: la macchina da 1000 tamponi
Laboratorio Covid al Di Venere di Bari: la macchina da 1000 tamponi © n.c

Dati stazionari nel primo report di agosto. Il tasso settimanale, infatti, si attesta ad un livello di 17,1 casi per 100mila abitanti rispetto ai 19,3 di sette giorni fa. Le nuove positività risultano stabili o rallentano nella maggior parte dei 41 comuni dell’Area metropolitana.

La campagna vaccinale anti-Covid è ormai entrata in una fase cruciale, con i notevoli progressi compiuti nell’offerta della vaccinazione alle classi d’età più giovani, che stanno aderendo in maniera consistente, e il completamento del ciclo vaccinale per tutta la popolazione vaccinabile.

Nei sette giorni compresi tra il 30 luglio e il 5 agosto scorso sono stati somministrati quasi 66mila vaccini, per il 67% seconde dosi. Complessivamente, dall’inizio della campagna, nel territorio barese sono state eseguite oltre 1 milione e 635mila vaccinazioni.

La copertura vaccinale, assicurata con almeno la prima dose, ha raggiunto 8 cittadini baresi su 10 (80%) con età pari o superiore a 12 anni, mentre il 67% ha completato il ciclo di immunizzazione.

La ASL Bari registra percentuali ragguardevoli in tutte le classi d’età. Gli over 60 che hanno ricevuto la prima dose ammontano al 94%, con l’85% completamente immunizzato. In forte incremento anche le coperture nelle fasce d’età inferiori: più della metà dei 12-19enni (51%) è già stato vaccinato con prima dose, così come il 69% dei 20-29enni, il 70% dei 30-39enni, il 78% dei 40-49enni e l’87% dei cittadini tra 50 e 59 anni.

L'Asl raccomanda alla popolazione di continuare ad avere un atteggiamento prudente in ogni situazione di vita sociale, all’aperto e soprattutto al chiuso, adottando le necessarie misure di sicurezza, oltre che di buon senso.

Lascia il tuo commento
commenti