Università e lavoro

I giovani e il lavoro dopo la laurea: il Politecnico di Bari sopra la media Italia

I dati di Almalaurea. Il rettore Cupertino: confermata la qualità del nostro lavoro

Attualità
Bari venerdì 18 giugno 2021
di La Redazione
Il benvenuto del rettore del Politecnico Cupertino alle matricole
Il benvenuto del rettore del Politecnico Cupertino alle matricole © n.c

I laureati del Politecnico di Bari trovano lavoro presto e in percentuali alte, più della media nazionale, nonostante la crisi economica e sociale. È quanto emerge dal rapporto 2021 sul Profilo e Condizione occupazionale dei laureati di Almalaurea, consorzio tra università a cui aderiscono 76 atenei italiani, che è stato presentato oggi a Bergamo. L’indagine, basata su interviste agli ex studenti, ha coinvolto complessivamente 291 mila laureati, 1.859 dei quali al Politecnico.

Dallo studio di questo campione, risulta che il 73,9% di giovani in possesso di una laurea magistrale, a distanza di un anno dal conseguimento del titolo, lavora. La percentuale di occupati sale al 78,4% se si considerano solo i laureati magistrali biennali. Il tasso medio nazionale, invece, per i laureati magistrali ad un anno dal titolo è del 68,1%. Numeri che aumentano, ovviamente, se si considera la stessa categoria di laureati, ma a cinque anni dal titolo (Almalaurea valuta l’impatto del titolo sia nel breve, sia nel medio periodo): il dato del Politecnico, infatti, è in questo caso del 94,1%, mentre quello nazionale è dell’87,7%, mantenendo quindi la stessa differenza percentuale riscontrata ad un anno.

«Questi dati confermano la qualità del lavoro che si continua a svolgere nel Politecnico di Bari - commenta il rettore, Francesco Cupertino -. In questo lungo periodo di pandemia, il nostro sistema economico ha evidentemente accusato il colpo, ma è altrettanto evidente che l’alto livello della formazione politecnica, unito ad una collaborazione sempre più stretta con le aziende, ci consente di immettere sul mercato del lavoro laureati di alto profilo, in linea con le esigenze mutevoli del mondo
produttivo».

Il rapporto Almalaurea riguarda non soltanto la condizione occupazionale, ma anche il profilo dei laureati: il 90.9% di chi ha studiato al Politecnico, ad esempio, ha dichiarato di essere complessivamente soddisfatto dell’esperienza di studi. L’età media è di 25.4 anni (nel complesso dei laureati) e il 56.5% termina gli studi in corso (voto medio 103.7). Un altro dato significativo riguarda la percentuale dei laureati triennali che proseguono gli studi, iscrivendosi dopo il titolo di primo livello ad un corso di
laurea magistrale: a Bari sono l’86.6%.

Lascia il tuo commento
commenti