Il dato

Amiu Puglia chiude il bilancio 2020 con un attivo di quasi 3.5 milioni

E' quanto è emerso nella riunione del Consiglio di amministrazione dello scorso 28 maggio

Attualità
Bari martedì 01 giugno 2021
di La Redazione
Amiu Puglia
Amiu Puglia © n.c.

Amiu Puglia s.p.a. chiude il bilancio 2020 con un attivo di 3.369.559,00 euro: è quanto è emerso nella riunione del Consiglio di amministrazione dello scorso 28 maggio.

Nonostante la pandemia, ma soprattutto nonostante l’esponenziale aumento dei costi delle discariche e dei trasporti, Amiu Puglia ha fatto registrare uno straordinario dato positivo, sovrapponibile a quello del 2017, quando il conferimento in discarica costava ben 1,850 milioni in meno.

Il risultato è frutto della nuova organizzazione aziendale che negli anni ha lavorato su riduzione dei costi, efficientamento del servizio e miglioramento dell’impianto organizzativo.

Il 2020 – spiega il presidente del cda, Sabino Persichella - è stato condizionato dall’emergenza sanitaria e anche la nostra azienda ha dovuto adeguarsi alle misure straordinarie introdotte dalle autorità competenti. Molti nostri operatori e loro familiari – dichiara ancora - sono stati colpiti da questa terribile malattia ma Amiu, anche nel periodo del lockdown, ha garantito continuità ed efficienza dei servizi e ha messo in campo una serie di azioni concrete per aiutare la citta di Bari, in primis il servizio di raccolta al piano per le famiglie costrette in casa dal Covid. Questi risultati si sono potuti raggiungere attraverso il sacrificio di tutti. La sfida per il 2021 – conclude - è ampliare e migliorare i servizi al cittadino e continuare a lavorare per rendere la nostra azienda sempre più efficace ed efficiente”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria P. ha scritto il 02 giugno 2021 alle 07:34 :

    I profitti se li intasca l'Amiu, le perdite le tasche dei cittadini baresi. Rispondi a Maria P.

  • Franco ha scritto il 01 giugno 2021 alle 17:39 :

    Beh allora adesso, se tanto mi dà tanto, dobbiamo aspettarci un corposo taglio della Tassa Rifiuti, quella che alimenta l'Amiu. Ma dubito fortemente che avvenga. Rispondi a Franco

    Maria P. ha scritto il 02 giugno 2021 alle 16:59 :

    Se si guadagna guadagnano loro, se si perde paghiamo noi. Facile no? Rispondi a Maria P.