Il provvedimento

Contributo alloggiativo 2020: pubblicata la graduatoria definitiva dei beneficiari

«La graduatoria definitiva dei beneficiari del contribuita alloggiativo è un atto molto atteso - commenta l’assessore al Partimonio ed Erp Vito Lacoppola -, a maggior ragione dopo un anno difficile come questo»

Attualità
Bari venerdì 07 maggio 2021
di La Redazione
Contributo affitti
Contributo affitti © n.c.

E' in pubblicazione da questa mattina sul sito istituzionale del Comune di Bari la graduatoria definitiva dei soggetti ammessi al contributo alloggiativo 2020 - competenza 2019, suddivisi in fascia A e fascia B (a seconda del rapporto tra reddito dichiarato e importo dell’affitto), insieme all’elenco dei soggetti non ammessi definitivamente.

La liquidazione dei contributi avverrà esclusivamente a mezzo bonifico bancario: pertanto, gli ammessi che, nonostante i numerosi solleciti, non abbiano ancora provveduto alla comunicazione di un Iban valido per l’accredito, devono farlo urgentemente utilizzando uno dei seguenti indirizzi: patrimonio.comunebari@pec.rupar.puglia.itrip.patrimonio@comune.bari.itbarifitti2020@gmail.com

L’erogazione dei contributi è condizionata al trasferimento dei fondi da parte della Regione. Detti fondi sono già stati formalmente richiesti ai competenti uffici regionali. 

La graduatoria definitiva dei beneficiari del contribuita alloggiativo è un atto molto atteso - commenta l’assessore al Partimonio ed Erp Vito Lacoppola -, a maggior ragione dopo un anno difficile come questo, in cui gli effetti della pandemia hanno impattato fortemente sul budget di molte famiglie baresi. Ad esito dell’istruttoria condotta dalla commissione, sono 3.100 i nuclei familiari che potranno contare su un contributo per le spese d’affitto. Il mio auspicio è che gli uffici regionali competenti possano procedere nel minor tempo possibile al trasferimento delle somme dovute, complessivamente circa 5 milioni di euro, in modo tale da avviare le operazioni di liquidazione in favore degli aventi diritto.  Da un anno a questa parte stiamo facendo tutto il possibile per sostenere le famiglie e i cittadini più colpiti, com’è accaduto con i contributi stanziati per far fronte al pagamento del canone di locazione per i mesi del lockdown e con la proroga dello scorso anno per il pagamento degli affitti degli alloggi popolari. Speriamo che, lasciato alle spalle il periodo più duro, con l’avvio della ripresa e il progressivo ritorno alla normalità, pur nel rispetto delle attuali limitazioni, si allenti la morsa che ha stretto moltissimi nostri concittadini nei mesi passati”. 

Lascia il tuo commento
commenti