Politiche sociali

Oltre il Covid: al via il sostegno psicologico nei Centri servizi per famiglie del Welfare

Il nuovo programma che offre assistenza telefonica qualificata, in particolare per affrontare il malessere e i diversi stati d’animo che, dopo un anno così difficile, interessano gran parte della popolazione

Attualità
Bari giovedì 08 aprile 2021
di La Redazione
Oltre il Covid: al via il sostegno psicologico nei Centri servizi per famiglie del Welfare
Oltre il Covid: al via il sostegno psicologico nei Centri servizi per famiglie del Welfare © n.c.

Sono attivi i nuovi interventi straordinari di assistenza socio-pedagogica e psicologica promossi dall’assessorato al Welfare in rete con i Centri servizi per le famiglie diffusi sul territorio cittadino per supportare i cittadini in questo periodo di emergenza sanitaria.

“Oltre il Covid” è il nome di questo nuovo programma che offre assistenza telefonica qualificata, in particolare per affrontare il malessere e i diversi stati d’animo che, dopo un anno così difficile, interessano gran parte della popolazione.

Contattando i numeri telefonici del Centro servizi per le famiglie di riferimento si potrà ricevere aiuto e sostegno rispetto alla gestione delle emozioni, dei conflitti, della rabbia, dell’ansia, del rapporto tra genitori e figli e della dipendenza dalla rete: i cittadini potranno concordare con gli operatori e i consulenti un percorso online, o in presenza se necessario, presso le sedi dei centri dislocati in tutti i territori della città.

In questi mesi i nostri servizi sul territorio - commenta Francesca Bottalico - hanno raccolto tantissime richieste di aiuto per riuscire a superare le difficoltà e i disagi, anche emotivi, legati a questo periodo in cui tutti siamo costretti tra le mura domestiche, senza poterci ritagliare momenti dedicati esclusivamente a noi stessi e alla nostra rete affettiva. C’è chi teme di non essere più una guida equilibrata per i propri figli, chi si sente schiacciato dall’ansia, chi non riesce più a gestire la propria rabbia, chi si sente frustrato e vive malissimo, come gli adolescenti, la mancanza di relazioni tra pari. Queste sono solo alcune espressioni del disagio diffuso, manifestato spesso attraverso una disperazione crescente che vede giovani e adulti anche protagonisti di forme di autolesionismo e depressione grave. Il progetto Oltre il covid nasce proprio per dare un ulteriore supporto psicologico ed emotivo e contrastare le solitudini a quanti si sentono oppressi, in crisi profonda rispetto al momento storico che stiamo vivendo e alle trasformazioni della nostra quotidianità subite a causa della pandemia”.

 

Per informazioni contattare:

Csf San Nicola - Murat: 344 0635702 - 080 5289075

Csf Japigia - Torre a Mare: 393 9693590 - 080 5546246

Csf Libertà: 349 6192143 - 379 1714194

Csf Carrassi - San Pasquale: 393 9925335 - 080 8764747

Csf Poggiofranco: 393 9672897 - 080 9680277

Csf Carbonara - Loseto - Ceglie del Campo: 348 2719578 - 080 5038794

Csf San Girolamo - Fesca: 345 3892036

Csf San Paolo: 393 9965639 - 080 9758757

Csf Palese - Santo Spirito - Catino - San Pio: 349 2116098 - 080 5337536.

Lascia il tuo commento
commenti