Amministrative

Madetti: «A Punta Perotti non un solo metro cubo di cemento»

Il Movimento 5 stelle tuona contro la recente delibera approvata in consiglio comunale: «Siamo favorevoli solo al progetto di bosco urbano»

Politica
Bari venerdì 21 marzo 2014
di La Redazione
L'abbattimento del complesso residenziale "Punta Perotti"
L'abbattimento del complesso residenziale "Punta Perotti" © n.c.

No al cemento a Punta Perotti. Il Movimento 5 stelle tuona contro la recente delibera approvata dal consiglio comunale.

Vincenzo Madetti, candidato sindaco grillino a sindaco di Bari, si fa portavoce di chi teme nuove edificazioni.

«Noi - spiega - siamo favorevoli  solo al progetto di bosco urbano atto a riqualificare l'area a sud di Bari».

«Diciamo basta ad altro cemento ed a ulteriori costruzioni passate per “rigenerazioni di chilometri di costa”, in perfetto stile neolingua orwelliana. Noi – continua – siamo per ristrutturare gli stabili esistenti, riutilizzarli e dare aria e verde alla città. Ecco il Bosco Urbano. Un Bosco Urbano lì , vorrebbe dire dare spazio al turismo itinerante con aree di sosta per camper, oltre che a quello balneare, creare luoghi di aggregazione sociale, centri sportivi e culturali e tutto con strutture ecocompatibili e rimovibili»

Tra i primi provvedimenti che il Movimento introdurrà una volta entrato in Comune - promettono i grillini -, il cosiddetto "politometro", uno strumento «per verificare le responsabilità di una serie di scelte sbagliate». E tra le vicende da analizzare si comincerà proprio da Punta Perotti.

«In quell'area non si costruirà un solo metro cubo di cemento. I cementificatori non si arrenderanno mai? Beh, neppure noi», tuona Madetti

Lascia il tuo commento
commenti