Spazi condivisi

Caserma Rossani, i grillini stanno con gli occupanti

«Quando i cittadini si attivano, hanno il potere di fare grandi cose», afferma il Movimento 5 stelle. Che ipotizza il ricorso a una consultazione popolare

Politica
Bari venerdì 28 febbraio 2014
di La Redazione
Interno dell'ex Caserma Rossani
Interno dell'ex Caserma Rossani © archivio

Il Movimento 5 stelle commenta la vicenda dell'ex caserma Rossani, occupata dagli attivisti sgomberati da Villa Roth.

«Questi cittadini - dichiarano i grillini -, alla ricerca di una casa in cui poter continuare a svolgere la loro intensa attività sociale e culturale, dopo essere stati sbattuti fuori da Villa Roth, si sono armati di scope e ramazze ed hanno reso fruibile un incredibile spazio verde nel cuore della città, in uno dei quartieri più affogati dalle costruzioni. Con entusiasmo e determinazione, sostenuti da migliaia di altri cittadini, hanno riqualificato ciò che, fino al giorno prima, l’amministrazione comunale aveva mantenuto in uno stato di squallore, di abbandono e di degrado».

Dai seguaci di Beppe Grillo critiche alla gestione, da parte del Comune, dell'intera vicenda. Un esempio lampante, secondo il movimento, «di come, quando i cittadini si attivano, hanno il potere di fare grandi cose, di indicare percorsi, obiettivi e soluzioni, molto spesso con risorse di gran lunga inferiori a quelle che le pubbliche amministrazioni intendono spendere».

«E probabilmente - commentano i grillini -, con una consultazione popolare che va sollecitata, ci sarebbe anche il sostegno e l’adesione documentata da parte dei cittadini di tutta la zona, ad un progetto che intende fare di tale spazio, da un lato un parco aperto ai cittadini e dall’altro un luogo dove poter esprimere interessi e attività».

«Siamo certi che non si possa ancora mettere la parola fine alla vicenda della Rossani ma questo è il primo passo, fermo e saldo, a cui bisogna far seguire altri nella stessa prospettiva», concludono.

Lascia il tuo commento
commenti