Operazione della Guardia di Finanza

Escherichia coli, chiuso caseificio a Monopoli

Scarse condizioni igieniche e prodotti contaminati

Attualità
Bari domenica 01 settembre 2013
di La Redazione
caseificio abusivo
caseificio abusivo © gdf

I carabinieri del Nas hanno chiuso il caseificio De Leo di Monopoli e sequestrato otto tonnellate di alimenti che erano all'interno a seguito della positività delle analisi effettuate per rilevare la presenza di infezione da escherichia coli (Seu) che in Puglia ha colpito 18 persone di cui 16 bambini di età compresa tra uno e sei anni, alcuni ancora ricoverati.

Le analisi di laboratorio sui prodotti del caseificio sono state eseguite dall'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Puglia e Basilicata.

Il caseificio è sttao trovato in pessime condizioni igieniche, sanitarie e strutturali: pavimento scalfito, intonaco e tinteggiatura escoriata a causa delle periodiche infiltrazioni di acqua, infissi privi di zanzariera, porte delle celle frigo ed attrezzatura varia ricoperte di ruggine, sporco diffuso.

Ora, si teme per il latte già venduto. Il latte consumato crudo è, infatti, ora il principale indiziato del contagio.

Lascia il tuo commento
commenti