Gli agricoltori rinunciano ad irrigare visti i costi eccessivi

Siccità, Oliveti Terra di Bari lancia l’allarme

"La Regione riduca i costi dell'irrigazione"

Attualità
Bari martedì 06 agosto 2013
di La Redazione
Siccità
Siccità © Francesco Paolo Barile

“Non siamo affatto sereni per l’andamento climatico di queste settimane che sta mettendo a rischio l’economia principale della nostra Regione, l’olivicoltura, già provata dal trend dei mercati e dai prezzi dell’olio extravergine d’oliva che non corrispondono ai costi sostenuti dagli agricoltori per confezionare un prodotto di qualità”.
È molto preoccupato il Presidente di Oliveti Terra di Bari, Gennaro Sicolo, per l’emergenza siccità che rischia di minare la produzione olivicola a due mesi dall’inizio della raccolta.

Ad acuire il problema, poi, l’alto costo che la Regione Puglia applica per l’irrigazione dei campi attraverso i pozzi regionali e i consorzi di bonifica.
“Gli agricoltori rinunciano ad irrigare visti i costi eccessivi e questa situazione non fa altro che deprimere il settore trainante dell’economia regionale”, continua Sicolo.

“Invitiamo il Presidente Vendola e l’Assessore Nardoni a rivedere da subito al ribasso i costi del servizio irriguo, ottimizzando lo stesso in base anche al prezzo sul mercato dei prodotti agricoli”, conclude il Presidente di Oliveti Terra di Bari, Gennaro Sicolo.

Lascia il tuo commento
commenti