E' passato oltre un mese dalla istanza dei cittadini 'a cinque stelle'

M5S Bari: “L’Amiu ignora le nostre legittime richieste”

Promotori della Strategia Rifiuti Zero, hanno chiesto di visionare gli atti, ma dalla Società nessuna risposta

Attualità
Bari giovedì 04 luglio 2013
di La Redazione
Rifiuti Zero
Rifiuti Zero © n.c.

Il MoVimento 5 Stelle è stato promotore della “Strategia Rifiuti Zero” durante l’incontro con il Sindaco di Bari Michele Emiliano e il presidente dell’AMIU Gianfranco Grandaliano tenutosi lo scorso 4 ottobre. In quell'incontro  emerse che l’amministrazione comunale aveva in cantiere il progetto di realizzare un impianto di trattamento della frazione umida dei rifiuti, nonché si argomentò anche di un impianto di produzione CSS (combustibile solido secondario).

"In seguito abbiamo appreso che la Regione Puglia ha finanziato la realizzazione di un biodigestore anaerobico- fanno sapere dal movimento- quindi, in data 15 maggio, abbiamo chiesto all’AMIU S.p.A., in persona del presidente Grandaliano, di poter visionare ed estrarre copia degli atti relativi al progetto di impianto del digestore anaerobico con relative caratteristiche tecniche e la documentazione e/o informazioni relative allo stato di avanzamento dell’impianto di produzione di CSS".

Tuttavia, ad oggi, i cittadini a 5 stelle fanno sapere di non aver ricevuto alcuna risposta.

"Riteniamo che sia legittimo visionare ed estrarre la copia di tale documentazione al fine di valutare l’opportunità di intraprendere le opportune azioni del caso", hanno concluso. 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • bastian contrario ha scritto il 05 luglio 2013 alle 04:34 :

    Certo che sono presuntuosi questi signori 5 Stelle.Pretendere di avere copia degli atti relativi al progetto di impianto del digestore anaerobico? Ma sono impazziti?Come si permettono? Provino a chiedere copia integrale dell’ultimo bilancio 2012 dell’AMIU, un documento secretato ai cittadini ed agli organi di stampa per non far conoscere come vengono spesi 80-90 milioni di euro all’anno ricevuti dal Comune cioè dai contribuenti baresi.E poi sempre Grandaliano tiriamo in ballo ma non esiste un Direttore Generale a questa azienda succhiasoldi? Rispondi a bastian contrario