5 Stelle al Parco 2 Giugno

Raccolta differenziata, il M5S lancia una class action per rimborsare la TARSU

“Il barese non deve pagare per le inadempienze comunali"

Attualità
Bari domenica 07 ottobre 2012
di Fabio Leli
Movimento 5 stelle a Parco 2 Giugno
Movimento 5 stelle a Parco 2 Giugno © Fabio Lele

Dopo l’incontro con il Sindaco di Bari Michele Emiliano, il MoVimento 5 Stelle tira nuovamente fuori le unghie e riprende la propria campagna informativa contro le inadempienze comunali in materia di rifiuti. Infatti, oggi al Parco 2 Giugno si è tenuto un incontro fra gli attivisti e i cittadini per spiegare le ragioni legate all’aumento della Tarsu “e sui rischi – si legge in una nota – di un eventuale aumento che si potrebbe avere nel 2013.”

Secondo i grillini le colpe del Comune sono ricadute tutte sui cittadini. Per tale ragione sono state raccolte le adesioni della gente disposta ad aderire ad una futura class action per ottenere il rimborso della TARSU affinché l’amministrazione locale capisca che l'obiettivo rifiuti zero, proposto da sempre dal MoVimento 5 Stelle, non è soltanto uno slogan elettorale di buone intenzioni, ma di “buone pratiche” di raccolta differenziata.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • giovanni porfido ha scritto il 09 ottobre 2012 alle 15:57 :

    La class action la sto facendo a Santeramo sull’IMU, per le aree fabbricabili, dove ci hanno imposto una superficie di PRG (Piano Regolatore Generale) di 4,5 milioni di metri quadri, con un importo annuo di 250 euro ogni 1000 metri quadri. Questo PRG è stato imposto all’insaputa dei proprietari solo per poter fare cassa spillando soldi alla povera gente. Rispondi a giovanni porfido