I controlli partiranno dalla prossima settimana

Raccolta differenziata, multe fino a 100 euro per i trasgressori

Questa la strategia di Grandaliano

Attualità
Bari mercoledì 12 settembre 2012
di La Redazione
raccolta Differenziata
raccolta Differenziata © Google

Severi controlli a commercianti, cittadini e dipendenti. Questa è la nuova strategia che l'amministrazione comunale adotta per contrastare le cattive abitudini dei baresi in relazione alla raccolta differenziata.

Dalla prossima settimana, ha annunciato il presidente dell'Amiu, Gianfranco Grandaliano, 5 ispettori assieme ai vigili urbani controlleranno a campione i cassonetti della differenziata. Il sistema sarà attivo tutto il giorno. Nel momento in cui gli ispettori noteranno qualche trasgressore, scatteranno sanzioni. Si parla di multe di 100 euro Multe fino a 100 euro per chi non effettua in maniera corretta la raccolta differenziata o conferisce i rifiuti in orari diversi da quelli consentiti.

La decisione segue una relazione inviata di recente dal presidente dell'Amiu, Gianfranco Grandaliano, al sindaco Michele Emiliano, in cui vengono illustrati i risultati della raccolta differenziata, che, stando ai dati più recenti, a Bari resta ferma al 23%.

Nel dossier del numero uno dell'Amiu ci sarebbero anche alcune mancanze da parte di cittadini ed esercizi commerciali nel rispetto dei criteri fissati dal Comune per la differenziata, come nel caso dei commercianti del centro storico, o di alcune strade di Japigia e Poggiofranco.

Forse la novità più eclatante è che nel mirino dei vigili ci saranno anche gli stessi dipendenti dell'Amiu, per accertare che ciascuna squadra svolga adeguatamente il proprio lavoro, anche se, garantisce Grandaliano, i controlli ci sono sempre stati e fino a questo momento i provvedimenti disciplinari emessi dall'azienda sono stati all'incirca 500.

D'altro canto non sono mai mancate neanche le polemiche e le lamentele da parte dei cittadini sul servizio offerto dall'Amiu. Sempre più numerose e frequenti sono infatti le segnalazioni di ritardi e inefficienze nel servizio di raccolta dei rifiuti, di manutenzione, di pulizia delle strade. I social network fanno da megafono a tutto ciò...

Lascia il tuo commento
commenti