BARI: CONSAPEVOLEZZA FINANZIARIA AL VIA IL 1° PRIMO ROAD SHOW DI EDUCAZIONE FINANZIARIA

redazione press LiveYou - Attualità
Bari - martedì 04 giugno 2019
BARI: CONSAPEVOLEZZA FINANZIARIA AL VIA IL 1° PRIMO ROAD SHOW DI EDUCAZIONE FINANZIARIA

Educare con il sorriso ad un approccio più conscio e responsabile alla gestione delle proprie risorse, proponendo modelli e stili di vita svincolati dalle logiche dell’indebitamento privato. Un momento informativo, quello svoltosi a Bari nell’ambito del “Primo road show di educazione finanziaria - autodeterminazione economica in rosa”, organizzato dalla Commissione Pari Opportunità della Regione Puglia, denso di attualità che ha tra le finalità, quella di aiutare le donne imprenditrici e libere professioniste a diventare coscienti ed informate in materia economico-finanziaria.

Come Tenere a bada il conto corrente prima che ci sommerga di costi e servizi inutili? Come imparare a consumare meglio, riorganizzando il proprio approccio alla spesa sulla base degli effettivi bisogni? Come si può risparmiare anche in momenti di generale crisi e come leggere un contratto di apertura di conto corrente bancario? “Domande – ha spiegato nel suo coinvolgente intervento l’Avvocato Massimo Melpignano Divulgatore Finanziario - che fanno parte della nostra vita di tutti i giorni, ma alle quali è spesso difficile dare una risposta, a parte la certezza che un mondo senza debito in cui commercio e denaro siano al servizio della persona e non del consumo fine a se stesso non è un'utopia”

Nell’affollatissima sala riunioni del palazzo della Regione Puglia, Melpignano ha spiegato che “purtroppo i dati e i casi che ogni giorno vengono affrontati, raccontano di tanta disinformazione, o meglio di scarsa attenzione a questi temi. Molte donne, ma anche famiglie hanno una oggettiva difficoltà a comprendere problematiche che sono fondamentali per ciascuno di noi, ma che ci vengono spiegate in maniera complicata. Grazie a questi appuntamenti promossi e voluti dalla Commissione Pari Opportunità, ne parliamo. Nessuno insegna, ciascuno ha la propria storia, la propria esperienza, e per tutti noi non è importante che, chi ci segue diventi esperto, ma incuriosire e far comprendere l’importanza di una autonomia finanziaria che nasce dalla conoscenza, dalla curiosità e dalla voglia di capire quali sono le cose che ci servono, che non ci servono e quelle che provano a venderci perché servono ad altri”

Teorie confermate in videoconferenza da Antonio Cajelli Facilitatore Finanziario che ha invitato tutti ad imparare a fare un bilancio personale o familiare, a capire come funzionano le bollette nel nostro Paese per cercare di pagare meno l’energia elettrica, il gas o l’acqua. Impariamo a gestire i debiti, a farli, e a prevenire situazioni molto pericolose.

L’iniziativa, si colloca nell’ambito delle attività volte a sensibilizzare specifiche tematiche che occupano la parità di genere

“Quello odierno è solo il primo dei sei appuntamenti in calendario – spiega Patrizia del Giudice Presidente della Commissione Pari Opportunità della Regione Puglia – in collaborazione della prestigiosa Università degli Studi di Milano-Bicocca e dell’avvocato Melpignano, esperto in materia bancaria e finanziaria. Sempre più donne vogliono fare impresa, ma sempre meno chiedono l’accesso al credito, ed io che sono un’operatrice del settore finanziario, devo prendere atto le donne hanno difficoltà nell’accesso al credito. Molte delle aziende che adesso sono al femminile, nascono da deficit delle aziende al maschile. Mi dispiace doverlo dire, ma sono sempre poche le donne che si confrontano con il sistema bancario, troppo spesso delegano per essere rappresentate. E’ vero che sono stati messi in campo strumenti importanti per sostenere l’imprenditoria femminile, ma ritengo che ci sia ancora molto da fare. Il nostro, è solo l’inizio di un percorso, che in ogni tappa si evolverà. Quindi il mio invito è a partecipare in tante, nella tappa di Taranto martedì 11 giugno, e in quelle successive già calendarizzate nelle altre province pugliesi, per interrogarsi, e aiutarci a fare uno studio puntuale sulle loro necessità. Molto si fa, ma spesso non è utile e noi vogliamo un risultato utile alle donne”

Al termine della giornata, tutti i partecipanti hanno compilato un questionario che sarà al termine dell’intero ciclo di appuntamenti studiato dal Dipartimento di Scienze Economico – Aziendali e Diritto per l’economia dell’Università di Milano - Bicocca DI.SEA.DE, per un monitoraggio sul grado di conoscenza finanziaria della popolazione femminile, in età da lavoro.

Prossimi appuntamenti:

11 giugno Taranto
24 settembre Lecce
01 ottobre Foggia
08 ottobre Brindisi
15 ottobre Bat

Altri articoli
Gli articoli più commentati
Gli articoli più letti