- “Cudde de suse…”

Poesie, racconti, canzoni popolari, filastrocche, motti, soprannomi.

a cura di

C’era una volta una donna che aveva amicizia con un monaco e spesso riceveva le sue visite. Un giorno andò a trovarla “‘n prèvete” (un sacerdote) e mentre questo stava in casa, la donna vide arrivare il suo amico monaco; in tutta fretta nascose “u prèvete sòupe o tavuate” (il prete sull’ammezzato di legno). La donna si mise subito a raccontare i suoi malanni, le sue sofferenze, il monaco ascoltava e diceva, ripeteva, “cudde de suse sape tutte” (quello di sopra sa tutto) alludendo al Signore.

Il sacerdote che stava “sòupe o tatuate”, pensando invece che alludesse a lui, sentì quelle parole la prima, la seconda volta ecc. e quando non ne potette più gridò: “ma cè ne sacce ghì, tu viene sèmbre, ghì mo pròpie sé menute!!” (ma cosa ne so io, tu vieni sempre, io proprio adesso sono venuto!!).

La città

La morfologia della città, le sue peculiarità, l’economia, la flora e la fauna.

Vai alla sezione

Volantini

Le migliori offerte in città e dintorni.

Vai alla sezione

Meteo

Consulta le previsioni meteo della tua città fino a 5 giorni grazie ai dati aggiornati del nostro bollettino metereologico.

Vai alla sezione

Strumenti di segnalazione

Hai una segnalazione da fare o una buona storia da condividere con la nostra redazione e con i nostri lettori? Segnalaci subito la tua notizia.

Vai alla sezione

Autocertificazione Online

Online moduli di Autocertificazione da compilare e stampare velocemente.

Vai alla sezione

Farmacie di turno a Bari

Visualizza i turni delle farmacie di turno.

Le farmacie di turno