- “Re quartare”

Poesie, racconti, canzoni popolari, filastrocche, motti, soprannomi.

a cura di

Una ragazza faceva la cameriera; la sua padrona (la segnare) la mandava alla fontana a prendere I‘acqua con “re quartare de graste” (recipienti di terracotta). Alla ragazza “chessa fatiche” (questo lavoro) non piaceva anche perché si guardava nell’acqua e si trovava bella così diceva: “Sò tanda berafatte e la segnure me manne all’acque, romba romba re quartere!” (sono così bella eppure la signora mi manda a prendere l’acqua, rompo, rompo le brocche!).

Sperava che, rompendo le brocche, la signora non l’avrebbe più mandata alla fontana; invece la signora comprò le brocche nuove e quando anche queste si ruppero, capì che la ragazza lo faceva apposta e le comprò di metallo “re quartare de zènghe”.

La città

La morfologia della città, le sue peculiarità, l’economia, la flora e la fauna.

Vai alla sezione

Volantini

Le migliori offerte in città e dintorni.

Vai alla sezione

Meteo

Consulta le previsioni meteo della tua città fino a 5 giorni grazie ai dati aggiornati del nostro bollettino metereologico.

Vai alla sezione

Strumenti di segnalazione

Hai una segnalazione da fare o una buona storia da condividere con la nostra redazione e con i nostri lettori? Segnalaci subito la tua notizia.

Vai alla sezione

Autocertificazione Online

Online moduli di Autocertificazione da compilare e stampare velocemente.

Vai alla sezione

Farmacie di turno a Bari

Visualizza i turni delle farmacie di turno.

Le farmacie di turno