- “U cùcue”. La focaccia

Poesie, racconti, canzoni popolari, filastrocche, motti, soprannomi.

a cura di

C’era una volta una donna che doveva preparare la focaccia come le aveva chiesto il marito. Non sapeva come fare perciò andò a chiedere consiglio dalla vicina di casa. Questa le insegnò come impastarla “ma poi disse, occorre metterla a “crèsc-sce” (lievitare) per cui fai così: metti l’impasto su di una sedia avvolto in un panno e siediti sopra perché occorre calore, quando ti senti “seddevà” (sollevare) allora è pronta mettila nella “turtìere” (vassoio di ferro) condiscila e mandata al forno ma non ti alzare prima dalla sedia, per nessun motivo”.

La donna così fece, ma il tempo passava e lei non si sentiva sollevare; tornò il marito “da fore” (da campagna) e bussò alla porta, lei rispose che non poteva aprire perché non poteva alzarsi dalla sedia, l’uomo allora forzò la porta ed entrò. Si fece spiegare tutto e insieme capirono che la vicina si era burlata di loro.

La città

La morfologia della città, le sue peculiarità, l’economia, la flora e la fauna.

Vai alla sezione

Volantini

Le migliori offerte in città e dintorni.

Vai alla sezione

Meteo

Consulta le previsioni meteo della tua città fino a 5 giorni grazie ai dati aggiornati del nostro bollettino metereologico.

Vai alla sezione

Strumenti di segnalazione

Hai una segnalazione da fare o una buona storia da condividere con la nostra redazione e con i nostri lettori? Segnalaci subito la tua notizia.

Vai alla sezione

Autocertificazione Online

Online moduli di Autocertificazione da compilare e stampare velocemente.

Vai alla sezione

Farmacie di turno a Bari

Visualizza i turni delle farmacie di turno.

Le farmacie di turno