Serie B2

La Pallavolo Bari conferma Cavalera

Il tecnico leccese: «Soddisfazione per il riconoscimento dei risultati»

Volley
Bari venerdì 25 maggio 2018
di La Redazione
Antonio Cavalera
Antonio Cavalera © Rosaria Loiacono

La M2g Group Pallavolo Bari ha confermato Antonio Cavalera alla guida della prima squadra di pallavolo ai nastri di partenza del campionato nazionale di serie B maschile.

Nessun dubbio da parte dei vertici del sodalizio biancorosso sulla volontà di proseguire il matrimonio con l’esperto tecnico leccese classe ’56, tra i principali fautori della brillante prima annata del sodalizio barese, terminata in quarta posizione.

In un campionato di serie B sempre più in crescita nel coefficiente di difficoltà, per la propria panchina la Pallavolo Bari si affida ad un tecnico navigato, con esperienza quasi ventennale nei campionati di serie B.

«Una persona speciale ed un gran lavoratore – ha dichiarato il presidente Antonio Laforgia – prima ancora che un tecnico preparato e che al volley dà del tu. Non poteva essere che lui il primo tassello della M2g Group Bari 2018-2019, con la sua esperienza saprà guidare la squadra agli obiettivi che ci siamo prefissati».

«La prima sensazione che provo dopo la riconferma – ha commentato Cavalera – è la soddisfazione per il riconoscimento dei risultati ottenuti grazie al lavoro di tutti quanti: staff, atleti e mio. Nella passata stagione ho ritrovato un gruppo di ragazzi volenterosi di seguire il lavoro proposto e con voglia di raggiungere un’asticella spostatasi nel corso della stagione lentamente ma inesorabilmente verso l’alto. La prossima stagione spero possa essere il naturale proseguimento della scorsa, continuando a spostare quella famosa asticella».

Non si sbilancia invece sul mercato Cavalera, argomento sul quale il tecnico si sta dedicando con il presidente: «Ci sono delle idee precise sul da farsi, ma si devono fare i conti con diverse variabili. La società sta lavorando al consolidamento del budget, qualche obiettivo potrebbe essere allettato da proposte diverse. Al momento ritengo prematuro parlare di mercato».

Lascia il tuo commento
commenti