La ventesima edizione

Cinema, al via la stagione dell'Arena 4 Palme

Dal 14 giugno a settembre la sala all'aperto del Galleria. Il programma di giugno

Spettacolo
Bari mercoledì 13 giugno 2018
di La Redazione
L'Arena 4 Palme
L'Arena 4 Palme © n.c.

Da vent'anni nel cuore degli appassionati baresi di cinema. È dal 1998 (anno della sua riapertura), infatti, che l'Arena 4 Palme è situata all'interno del Multicinema Galleria di Bari, e rappresenta il luogo in cui respirare tutto l'incanto del cinema sotto le stelle.

Anche quest'anno, da giovedì 14 giugno sino alle prime settimane di settembre, nell'Arena 4 Palme, dotata di proiettore digitale 2K, il pubblico vivrà il miglior compromesso per gustarsi film sotto le stelle, vedere o rivedere opere sfuggite nell’ultima stagione invernale, per una programmazione più improntata al cinema d’autore.

Si inizia giovedì 14 giugno con «La notte dei corti», l'ormai consueta e speciale serata a ingresso libero (due spettacoli, alle 20,45 e 22,30) dedicata ai cortometraggi selezionati dalla Fice (Federazione Italiana Cinema d'Essai) tra i migliori dell'anno, con approcci diversificati ai generi e all’arte del narrare, accomunati da una leggerezza di fondo. Il primo è «L'Avenir», di Luigi Pane, Premio Rai Cinema al Rome Independent Film Festival e Premio Cinema Campania: racconta di una storia d'amore a Parigi, la notte degli attentati del 13 novembre 2015. «Buffet», di Santa De Santis e Alessandro D'Ambrosi, vincitore di numerosi premi, è il ritratto di una metafora ironica e spietata della nuova barbarie, dell'avidità e dell'individualismo dei nostri giorni, attraverso un raffinato vernissage che si trasforma in un grottesco assalto al buffet. «Ego», di Lorenza Indovina, candidato al David di Donatello 2017, è ispirato al racconto di Niccolò Ammaniti «La medicina del momento», e restituisce un frammento di vita di coppia, tra aspirazioni frustrate e vie di fuga, con dialoghi scarnificati e silenzi eloquenti.

«La giornata», del regista bitontino Pippo Mezzapesa, candidato al David di Donatello 2018, racconta la storia di Paola Clemente, bracciante pugliese di 49 anni, morta di fatica sotto il sole dei campi, in una giornata di ordinario sfruttamento per una misera paga. «Irregulars» di Fabio Palmieri, vincitore di 20 premi nei festival di tutto il mondo, tratta il tema dell’immigrazione in una visione atipica e simbolica, con le immagini di una fabbrica di manichini e la voce fuori campo di uno dei centinaia di migliaia di cittadini asiatici, africani, mediorientali che provano ad entrare in Europa ogni anno. «Mostri» di Adriano Giotti, candidato al David e ai Nastri d'Argento 2017, è una narrazione diretta, senza filtri, di un rapporto padre-figlio ruvido, ma fatto di amore e comprensione, con il rischio di scivolare nel baratro dietro l'angolo. Infine, «Sweetheart» di Marco Spagnoli, che ha debuttato alla Festa di Roma 2017, con Marco Giallini e Violante Placido: un uomo si trasforma nella leggenda Elvis Presley e su un ponte sopra il Tevere è atteso da una malinconica Marilyn Monroe; una storia intimista e misteriosa sugli eroi del quotidiano e sul disagio dell'esistenza.

Da venerdì 15 giugno, poi, l'Arena 4 Palme darà il via alla sua programmazione filmica (spettacolo unico alle 21): 32 titoli, selezionati dal responsabile ed esercente Francesco Santalucia, sino a domenica 29 luglio, ai quali seguiranno i prossimi dei mesi di agosto e settembre (saranno comunicati a metà luglio). Primo film in programma è «Una donna fantastica» di Sebastián Lelio (con Daniela Vega e Francisco Reyes), Premio Oscar 2018 come miglior film straniero e Orso d'argento per la migliore sceneggiatura al Festival di Berlino 2017: l'opera racconta le vicende tragicomiche di una giovane che scopre il passato ingombrante di un compagno molto più anziano di lei. Un film prezioso sui diritti umani da rispettare e tutelare.

I successivi titoli in programma, nella prima settimana, saranno «Wonder» di Stephen Chbosky (16-17 giugno), «La ruota delle meraviglie» di Woody Allen (18 giugno), «Gatta Cenerentola» di Alessandro Rak e Ivan Cappiello (19 giugno), «Ammore e malavita» dei Manetti Brothers (20-21 giugno), «The Greatest Showman» di Michael Gracey, (22 giugno), «Ella & John» di Paolo Virzì (23-24 giugno). Ciascun film avrà una programmazione di uno o due giorni al massimo, per consentire un ricambio continuo e un'offerta sempre dinamica.

Informazioni
Biglietto intero a 5 euro (ridotto 4,50, studenti universitari con Showcard e ticket 2,00). Possibili anche due formule di abbonamento: 10 film (40 euro), 5 film (22,50 euro).

Informazioni al numero 080 5214563, sul sito www.multicinemagalleria.ito sulla pagina Facebook ufficiale Multicinema Galleria.

Il Multicinema Galleria è a Bari in corso Italia 15.


Lascia il tuo commento
commenti