Serie B

Finalmente. Il Bari sbanca Novara e vola in testa alla classifica

Il 2-1 dei Galletti firmato da Petriccione e Anderson. Biancorossi primi con il Parma in attesa del Palermo

Calcio
Bari sabato 18 novembre 2017
di Nicola Palmiotto
Il Bari sbanca Novara
Il Bari sbanca Novara © LaPresse

Una vittoria attesa come un figlio. Nove mesi dopo (3-4 a Benevento) il Bari torna al successo in trasferta. Ma il 2-1 con cui i biancorossi hanno superato il Novara ha anche il potere di catapultare i pugliesi in cima alla classifica (in attesa del posticipo del Palermo di lunedì). Il calcio è strano, perché il colpo in trasferta arriva dopo una prestazione di grande sacrificio degli uomini di Grosso, bravi nel trasformare in oro le poche occasioni concesse dal Novara, che invece per la mole di gioco espressa avrebbe meritato qualcosa di più. Ottimi Petriccione e Anderson autori dei due gol, ma decisivo anche Tello, che ha messo lo zampino in entrambe le marcature.

La rivincita delle “seconde linee": Petriccione e Anderson firmano il successo
Grosso conferma in blocco la formazione scesa in campo domenica scorsa contro il Pescara. L’unica novità è l’inserimento di Basha in mediana al posto di Busellato.

Nei primi 45’ è il Novara a farsi preferire. I piemontesi attuano un pressing alto che manda in crisi la manovra del Bari. Al 25’ Dickmann calcia dal limite dell’area, ma Micai fa buona guardia. I biancorossi si fanno vedere al 30’ con un tiro di Cissé che finisce fuori. Superata la mezz’ora gli attacchi del Novara diventano più insistenti. Sugli sviluppi di un corner Gyomber rinvia male di testa, ma Da Cruz spara al lato da buona posizione. Al 40’ giallo per Micai, costretto al fallo per fermare l’attaccante di origine capoverdiana lanciato a rete. In pieno recupero è invece Gyomber a salvare tutto anticipando Macheda.

Nel secondo tempo entra in campo un altro Bari. Al 2’ Tello mette in mezzo un cross morbido sul quale svetta di testa Cissé, ma Montipò è bravissimo ad alzare in angolo. È il prologo del gol che arriva un minuto dopo. Combinazione sulla destra tra Anderson e Tello, il colombiano serve l’accorrente Petriccione, che con il piatto destro fa secco il portiere avversario. Ma il predominio del Bari dura poco. Il Novara si riversa nella metà campo avversaria e sfiora il gol del pareggio al 28’ con destro al volo di Moscati che sorvola di poco la traversa. Al 32’ il Bari potrebbe chiuderla, ma Galano spreca il cross di Anderson calciando fuori. La gara non lascia un attimo di respiro e un minuto dopo è Micai a salvare sul tiro a botta sicura di Di Mariano.

Tra gli uomini di Corini subentra un po’ di scoramento per le occasioni fallite e al 45’ arriva il raddoppio del Bari. L’azione si sviluppa in contropiede sull’asse Petriccione-Tello-Anderson, con l’olandese che infila Montipò firmando il primo gol in serie B. Poco dopo Floro Flores potrebbe fare tris, ma il suo tiro finisce sull’esterno della rete. La gioia dei circa 750 tifosi biancorossi accorsi al Silvio Piola non viene scalfita nemmeno dal gol dell’ex Maniero, che di testa sugli sviluppi di un angolo sigla il 2-1 a tempo scaduto. Il Bari si regala 48 ore da capolista. Il modo migliore per preparare il derby con il Foggia di domenica prossima.

Grosso: «Vittoria del gruppo»
«È la vittoria di gruppo che vuole crescere e migliorare - è il commento a fine partita di Fabio Grosso davanti alle telecamere di Sky -. Di volta in volta c’è da fare delle scelte ma le facciamo con la serenità di sapere che ci sono grandi qualità e che tutti sono partecipi. Anderson? Ha grandi qualità, in allenamento ha dimostrato di saper fare cose importanti. Ma ha ancora tanto da imparare. Al derby mi auguro che ci possa essere anche la tifoseria ospite».

Il tabellino
Novara-Bari 1-2

Novara (3-5-2): Montipò; Golubovic, Del Fabro, Mantovani; Dickmann, Moscati, Orlandi, Sciaudone (11’st. Chajia), Calderoni; Da Cruz (26’st. Di Mariano), Macheda (20’st. Maniero). In panchina: Farelli, Benedettini, Troest, Casarini, Beye, Schiavi, Armeno, Ronaldo. Allenatore: Corini.
Bari (4-3-3): Micai; Anderson, Tonucci, Gyomber, Fiamozzi; Tello, Basha (26’st. Busellato), Petriccione; Galano (35’st. Brienza), Cissé (40’st. Floro Flores), Improta. In panchina: De Lucia, Conti, Sabelli, Kozak, Cassani, Salzano, Iocolano, Nené, Diakhite. Allenatore: Grosso.

Arbitro: Pillitteri di Palermo (assistenti Intagliata-Pagliardini; quarto uomo Provesi).
Reti: 3’st. Petriccione, 45’ Anderson, 52’ Maniero.
Note: Ammoniti: Sciaudone Dickmann, Micai, Golubovic, Petriccione, Busellato. Angoli 10-2 per il Novara. Recupero 1’+5’.

Lascia il tuo commento
commenti