Serie B

Il Bari all’esame Frosinone. Grosso: «Conosciamo il loro valore, ci vuole coraggio»

Biancorossi domani in campo sul neutro di Avellino

Calcio
Bari venerdì 15 settembre 2017
di Nicola Palmiotto
Fabio Grosso
Fabio Grosso © n.c.

Riprendere la marcia dopo due stop consecutivi contro una delle squadre più forti del campionato. Non sarà facile il compito dei biancorossi attesi domani pomeriggio dalla sfida contro il Frosinone, che si disputerà sul neutro di Avellino, per l’indisponibilità dello stadio dei laziali.

«Conosciamo il valore dell’avversario, che ha caratteristiche di prim'ordine, non solo per gli interpreti ma anche per il tempo con cui giocano insieme, ma non deve interessarci – è il pensiero di Fabio Grosso -. Ci interessa tirare fuori il nostro valore. Al di là dell’avversario le insidie sono tante, dobbiamo diventare bravi noi».

Coraggio
Nella conferenza stampa della vigilia, il tecnico del Bari si è soffermato ad analizzare la sconfitta contro il Venezia. «Ci siamo detti nel post-gara – ha spiegato Grosso - che siamo mancati di impeto e spregiudicatezza per scardinare una difesa forte. Questo è un aspetto su cui abbiamo lavorato. Vorrei che si continuasse a vedere la padronanza del gioco che abbiamo avuto, perché non è facile costringere gli avversari a restare nella loro metà campo per quasi tutta la partita. Ma le azioni offensive per avere effetto devono avere un cambio di ritmo finale, magari determinato dalla presa di coraggio di un giocatore o da un dribbling».

Formazione: «Non chiamatelo turno-over»
Attese novità nell’undici titolare alla luce delle tre partite che attendono i biancorossi nei prossimi sette giorni: «Abbiamo bisogno di tanti elementi in questa settimana, cambieremo qualcosa non so se alla prima, alla seconda o alla terza. Ma non chiamatelo turn-over», ha specificato l’allenatore. Potrebbero dunque trovare una maglia da titolare Busellato e Brienza. Chissà che non sia giunta l’ora per vedere dal 1’ anche Floro Flores e Gyomber.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette