I Galletti

Bis del Bari, Cremonese ko. Biancorossi al quarto turno di coppa

A segno Salzano e Nenè. Micai salva il risultato

Calcio
Bari domenica 13 agosto 2017
di Nicola Palmiotto
Bari-Cremonese 2-1
Bari-Cremonese 2-1 © n.c.

Il Bari avanza al quarto turno di Coppa Italia. I biancorossi hanno battuto 2-1 la Cremonese in una gara per certi versi fotocopia della partita con il Parma di una settimana fa. Sotto dopo pochi minuti, gli uomini di Grosso hanno ribaltato la sfida con i gol firmati da Salzano e Nenè. Ancora una buona prestazione per i Galletti che si sono dimostrati, soprattutto nel primo tempo, superiori agli avversari sul piano del palleggio e letali sulle palle da fermo, entrambi i gol sono scaturiti da calcio d'angolo.

Segnali incoraggianti in attesa dell'avvio del campionato, anche se resta da registrare qualcosa in difesa, che nel finale durante il forcing della Cremonese ha sbandato in più di una circostanza. Per fortuna Micai ci ha messo una pezza.

Nenè e Salzano ribaltano il gol di Brighenti
Grosso rivoluziona la formazione rispetto a domenica scorsa contro il Parma. Fuori a sorpresa Galano, al suo posto c'è Furlan. In difesa sulle fasce spazio a Fiamozzi e D'Elia. Tello invece scala a centrocampo insieme a Basha e Salzano. In attacco confermati Nenè e Improta.

Come accaduto contro il Parma, è la Cremonese a passare in vantaggio al primo affondo. All'8' Mokulu sfugge a Capradossi, mette al centro per Brighenti, che tutto solo batte Micai. Il Bari anche stavolta non si abbatte e riprende a macinare gioco. Tello sembra l'uomo più ispirato, ma è ormai un dato marchio di fabbrica la ricerca insistente del possesso palla da parte dei biancorossi, con Nenè che è bravo a fare da sponda per favorire gli inserimenti dei centrocampisti. Al 25' Improta si libera sulla sinistra, ma conclude addosso al portiere. Al 29' Nenè calcia da fuori, ma Ravaglia alza sulla traversa. Dal successivo corner arriva il gol del pareggio. Furlan crossa, un difensore avversario la tocca di testa ma sul secondo palo è appostato Salzano che spedisce la palla in rete. La supremazia del Bari è suggellata dal gol del 2-1 che arriva sei minuti dopo con un'azione fotocopia. Sugli sviluppi di un corner Nenè è il più lesto di tutti a ribattere in rete.

Super Micai salva il risultato
Il Bari parte deciso anche nel secondo tempo e sfiora subito il tris. Al 4' Nenè, uno dei migliori tra i biancorossi, se ne va via in slalom, serve il liberissimo Furlan che però calcia addosso a Ravaglia. La Cremonese però non ci sta, conquista campo e in un paio di circostanze va vicina al pareggio. Al 8', sugli sviluppi di una punizione dal limite, Arini impegna Micai con un diagonale. Nove minuti dopo Tello si addormenta in area di rigore e D'Elia, nel tentativo di liberare, per poco non combina la frittata calciando verso la propria porta, Micai però è bravo a respingere d'istinto.

La Cremonese tenta il tutto per tutto e il numero uno biancorosso si ripete nel finale al 44' compiendo un vero e proprio miracolo, quando respinge il tiro a botta sicura di Scappini. Al quarto turno di coppa ci va il Bari, che a fine novembre affronterà in trasferta il Sassuolo.

Grosso: «Contenti di aver superato il turno e della prestazione»
«Siamo contenti di essere andati avanti, era un nostro obiettivo: vincere aiuta ad avere fiducia, sono contento della prestazione - ha dichiarato Grosso -. Abbiamo approcciato la partita come dovevamo, abbiamo preso il gol su contropiede, ma siamo stati bravi a disputare il primo tempo con ritmi alti giocando in attacco, creando occasioni e meritando il vantaggio. Siamo calati nel secondo tempo ma abbiamo saputo soffrire e abbiamo portato a casa una vittoria importante. Galano? Ieri ha avuto un fastidio che non gli permetteva di essere al 100 per cento, non ho voluto rischiarlo».

«Nel primo tempo meglio il Bari a livello di possesso palla - ha ammesso Attilio Tesser -. Nel secondo tempo, dopo l'azione del Bari che poteva fare il terzo gol, abbiamo giocato in una sola metà campo. C'è grande dispiacere ma anche la soddisfazione per la prestazione di una squadra che si sta conoscendo e che ha fatto una buona partita. Obiettivi? Il campionato sarà duro, dobbiamo mantenere la categoria, poi se riusciamo a far qualcosa di meglio siamo più contenti».

Il tabellino
Bari-Cremonese 2-1
Bari (4-3-3): Micai; Fiamozzi, Capradossi, Tonucci, D'Elia; Tello, Basha (dal 42'st Busellato), Salzano; Furlan F. (dal 22'st Brienza), Nenè, Improta. In panchina: De Lucia, Galano, Raicevic, Montini, Di Noia, Moras, Greco, Morleo, Scalera, Iocolano. Allenatore: Grosso.
Cremonese (4-3-2-1): Ravaglia, Salviato, Canini, Claiton, Renzetti; Arini (dal 36'st Scappini), Pesce, Croce (dal 24'st Cavion); Castrovilli (dal 27'st Maiorino); Brighenti, Mokulu. In panchina: Ujkani, Procopio, Belingheri, Zecca, Porcari, Perrulli, Scarsella, Forni. Allenatore: Tesser.

Arbitro: Maresca di Napoli (assistenti Fiorito, Del Giovane ; quarto uomo Di Paolo)
Reti: 8' pt Brighenti, 29' pt Salzano, 41' pt Nenè,
Note: spettatori 9754 per un incasso di Euro 56.045. Ammoniti: Capradossi, Basha, Castrovilli, Improta, Mokulu. Recupero: 1'+.5'

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette