Frammenti di cuore

Poesie, racconti e riflessioni di Giuditta Abatescianni

Bari - giovedì 24 gennaio 2013
©

Come nasce questo testo? Dall’esigenza di dare voce ai molteplici sentimenti che albergano il mio animo attraverso un percorso di vita che oggi, in piena maturità e consapevolezza, intendo condividere con quanti si approcceranno alla lettura. E così passando dall’euforia della gioia di vivere fino all’amara e triste sofferenza quotidiana di ogni essere umano ecco snodarsi una serie di versi racconti e riflessioni in … libertà. Ho letto più e più volte la bozza del testo e, in particolare, soffermandomi sui brevi racconti, io per prima mi sono stupita di aver potuto narrare di situazioni forti, dense di eros e pathos, (Gli uomini di Solitudo) per passare alla semplicità della favola dolce e commovente (La farfalla magica). Per quanto paradossale possa sembrare, e senza cadere nella banalità del luogo comune che la realtà supera spesso la fantasia, tengo a precisare che in ogni racconto la ‘vera verità’, come io la definisco, è sempre presente. Le storie non sono inventate, ma semplicemente trasformate ed esasperate. I temi affrontati sono molteplici: rapporto genitori e figli, infanzia violata, pedofilia, omosessualità, prostituzione e altre condizioni di disagio esistenziale. Tematiche non facili da affrontare, per cui lascio al lettore la propria personale interpretazione.

Tratto dalla Prefazione al testo di “Frammenti di cuore. Poesie, racconti e … riflessioni in libertà” di Giuditta Abatescianni, WIP Edizioni, Bari 2012.

Altri articoli
Gli articoli più letti