Tornare indietro nel tempo con le cartellate

Il dolce del Natale dell’infanzia

Nonna Melina IN CUCINA CON NONNA MELINA
Bari - sabato 15 dicembre 2012
©

Pensando alla ricetta da proporvi per questo periodo ho fatto un gioco: ho chiuso e ho cercato di ricordare con i cinque sensi i Natali passati. Il risultato? Ho respirato il profumo dei mandarini, ho toccato il guscio ruvido e poroso delle noci, ho visto la macchina per fare la pasta fresca, ho assaporato il pandoro ricoperto di zucchero a velo e ho sentito il vociare della famiglia riunita in casa per le feste. Di ricette ce ne sono davvero tante, ma ho pensato che quella che avrebbe fatto tornare tutti, o quasi, indietro nel tempo sarebbe stata quella delle cartellate.

Ingredienti:

•1 kg farina

•40 g lievito di birra sciolto in acqua

•200 ml olio d’oliva

•2 bicchieri vino bianco

•sale q.b.

•olio d’oliva per friggere

•vincotto oppure miele

Preparazione

Impastate la farina con il lievito, l’olio d’oliva ed il vino bianco, fino ad ottenere un impasto elastico simile a quello della pizza (eventualmente aggiungete un poco d’acqua tiepida o altro vino).

Lasciate lievitare per un paio d’ore al coperto, poi rimpastate e dividete in pagnotte che poi stenderete in dischi sottili. Con un tagliapasta a rotella smerlata, ricavate delle striscioline di 4 cm circa di larghezza e 20-30 cm di lunghezza. Piegate le strisce in due per tutta la lunghezza facendo combaciare i due lati più lunghi.
Schiacciare la pasta con il polpastrello a distanza di 3 o 4 centimetri e arrotolare a spirale ogni striscia.

In una capiente padella, friggete le cartellate in olio bollente, fino a doratura. Scolatele e mettetele a sgocciolare sulla carta assorbente.

In un tegame fate bollire il vincotto o il miele, trasferitevi un po’ per volta le cartellate, giratele delicatamente facendo in modo che si impregnino bene. Quando tornano a galla, scolatele e disponetele su un largo piatto da portata, a strati. Prima di servirle, fatele riposare per qualche giorno.

Altri articoli
Gli articoli più letti