La metamorfosi dei Muse passa dall’estro di un dj, produttore e discografico americano: Skrillex

”Unsustainable” estratto dal nuovo album “The 2nd Law” è rigorosamente dubstep

Francesco Serini PLANET GROOVE
Bari - giovedì 18 ottobre 2012
©

Il singolo “Madness” ha radici elettroniche. Ascoltandolo verrebbe da pensare a qualsiasi amante dei Muse che la band sia in preda a fumi psichedelici e bizzarri. “Madness”  non e’ tipicamente Muse, il sound sembra tipicamente house piu’ che rockettaro.

L’ambum racconta musica del futuro mista a un retro gusto vinilico vintage. Meteore di alcuni pezzi in pieno stile Queen di una fase discendente della band inglese. I Muse hanno pensato a questo album ispirandosi anche ai loro veri sentimenti ,alle loro storie di vita vera , pare che Madness sia stata pensata e suonata dopo una  tipica lite tra innomarati, fra Matthew e la sua fidanzata. Insomma “The 2nd Law” e’ il disco più vario dell’intera carriera dei Muse. In realtà viviamo in questo album le “trasformazioni” in chiave dubstep, evidente in  “Follow Me” e “Unsustainable” e piu’ attenuata nel resto dell’album. Un  album che a mio avviso piu’ sara’ suonato e piu’ piacera ai fans del gruppo.

Altri articoli
Gli articoli più letti