LETZTALK: Sisca VS Cisky

Due giovani artisti ci parlano del loro senso dell’arte, tra gatti e parmigiane della nonna

Laura Bienna Letztalk!
Bari - giovedì 19 aprile 2012
Un momento dell'intervista
Un momento dell'intervista © Bulder Photography

Cos’è l’arte? Perché alcune opere sono semplicemente frutto di menti geniali e altre, invece, rasentano il ridicolo? Una domanda che da sempre assilla l’uomo e divide gli animi di critici, studiosi, ma anche semplici appassionati.

Hanno provato a spiegarcelo, a loro modo, due giovani “artisti”, anche se per loro stessi “fa ancora strano essere definiti così”. Si tratta dello scultore del legno Francesco, per tutti “Frank”,  Sisca e del creatore-pop Francesco Gabriele, detto “Cisky”. I due condividono il nome, la baresità, la giovane età e lo spirito dell’artista, ma sono ma diversissimi nelle loro maniere di fare “arte”. Il primo utilizza un particolare legno, quello marino, per creazioni artistiche assolutamente particolari: da specchi a lampade e installazioni luminose (e, se gli gira, specchi con lampade all’interno), da letti a baldacchino definiti “scatole oniriche” ad appendiabiti art nouveau. Il secondo si ispira a Andy Warhol per realizzare tutto quanto gli passi per la testa, il suo materiale prediletto? Praticamente tutto ciò che lo circonda: t-shirt, vecchie panche, chitarre, skateboards, cassettiere, che, passando per le sue mani, diventano vere e proprie icone popular.

E allora abbiamo chiesto a loro cosa significa essere oggi un artista, ma soprattutto cosa significa esserlo a Bari. Se può definirsi questa  una professione e se, in un periodo in cui c’è crisi, soprattutto quella di valori, la gente si faccia ancora affascinare dal bello. In definitiva, oggi si può vivere d’arte?

Abbiamo parlato, quindi, di pittura, musica, contaminazioni, abbiamo disquisito sull’essenza delle cose, sui modi di comunicare, sulla ispirazione che può arrivare nei momenti e nei modi più inspiegabili. Ma siamo anche finiti a dialogare della follia che spessissimo ha accompagnato la genialità degli autori, di gatti e di parmigiane della nonna.

Ascoltate un pò la nostra intervista doppia.

 

 

Altri articoli
Gli articoli più letti