La Fondazione ANT Italia Onlus, una realtà sul nostro territorio da circa 10 anni

Assistenza oncologica domiciliare gratuita attraverso l'opera di una equipe composta da Medici palliativisti, infermieri e psicologi

Aldo Carnicella Pronto CRI
Bari - venerdì 13 aprile 2012
Ant Italia Onlus
Ant Italia Onlus © n.c.

Bentrovati a tutti i lettori di questa rubrica. L’articolo che vorrei proporvi in questa tornata esula un po’ dal primo soccorso, ma rimane sempre di tematica sanitaria.

Vorrei parlarvi della Fondazione ANT Italia Onlus (Associazione Nazionale Tumori) per farvi conoscere la realtà di una assistenza sanitaria oncologica a domicilio presente sul territorio a costo zero per il malato, 24 ore al giorno e 365 giorni l’anno, ed è per questo motivo che ho chiesto alla dott.ssa Rosalia Petronelli, psicologa dell’ANT, di darci alcune notizie in merito.

Dovete sapere che la Fondazione ANT è presente sull’intero territorio nazionale da quasi 35 anni, ed è operativa nella zona delle province di Bari e BAT da circa 12 anni.

Sul territorio andriese è molto presente e la delegazione è attiva da circa 10 anni.

La Fondazione eroga un servizio di assistenza oncologica domiciliare gratuita attraverso l’opera di una equipe composta da Medici palliativisti, Infermieri e Psicologi, che con la loro professionalità e la loro umanità si approcciano al sofferente e alla sua famiglia.
Il principio ispiratore dell’attività della Fondazione stessa è l”eubiosia”, termine che dal greco significa “buona vita”, intesa come la vita vissuta con dignità dall’inizio alla fine, principio che, ogni giorno, muove e motiva gli operatori dell’ANT.

Oltre all’anima medica, l’anima del volontariato è indispensabile presupposto per l’esistenza del servizio sanitario proposto dall’ ANT. Il coro dei volontari, infatti, supporta l’equipe medica, ove possibile, recapitando presso il domicilio dei sofferenti i presidi sanitari o le eventuali forniture farmaceutiche. Inoltre, i volontari si occupano dell’importantissima opera di raccolta fondi, utile a sostenere l’attività sanitaria.

Proprio in questi giorni si è conclusa la “Manifestazione Pasquale”, in cui chi ha aderito, in cambio di una donazione, ha ricevuto un gadget pasquale a scelta. Le manifestazioni nazionali a cui chi vuole sostenere l’attività della Fondazione può aderire, sono svolte in occasione anche di Natale e ad ottobre per il mese della prevenzione.

Oltre all’attività principale, di assistenza oncologica domiciliare, la Fondazione ANT si spende molto attivamente anche in progetti di prevenzione, tra cui il “Progetto Melanoma”, il “Progetto Tiroide” e il “Progetto Donna”, attraverso i quali si effettua opera di sensibilizzazione sulla popolazione, e visite gratuite per chi aderisce ai rispettivi progetti.

Altra importantissima attività è la formazione, rivolta agli operatori della stessa Fondazione, ma non solo, infatti presso la sede centrale di Bologna, sono organizzati percorsi formativi aperti a personale specifico che abbia desiderio di formarsi in questo ambito.

Il “Programma di sostegno sociale” è un’altra importantissima iniziativa della Fondazione ANT, che serve a supportare economicamente le famiglie dei suoi assistiti, che si trovino in condizioni di indigenza.

Il motto della Fondazione ANT è: ”il nostro molto sarebbe nulla senza il poco di tanti”, e si comprende bene come questo rappresenti l’opera di tutti gli operatori e dei volontari, che ogni giorno si impegnano e collaborano per portare avanti il progetto eubiosia. La collaborazione e la solidarietà rendono possibile l’opera meritoria della Fondazione ANT, il cui simbolo, a testimonianza di ciò, è proprio la formica. Chiunque, solidarmente con gli scopi morali della Fondazione ANT voglia dare il proprio contributo diventando una formica che presta la propria opera in favore del prossimo, può recarsi presso le sedi ANT più vicine, aderendo come volontario.

Altri articoli
Gli articoli più letti