Da segnare in agenda

Yes weekend, gli appuntamenti del fine settimana

Tappa del “Tour d’addio” di Elio e le storie tese a Bari, Notte europea dei Musei a Castel del Monte ad Andria e al Dolmen di San Silvestro a Giovinazzo e molto altro ancora…

Bari venerdì 18 maggio 2018
di Elena Albanese
Elio e le storie tese
Elio e le storie tese © Pigi Cipelli

Dopo l’ennesima lunga settimana, arriva finalmente l’agognato weekend, e come ormai di consueto, vi proponiamo quanto di meglio offrono le nostre città.

Venerdì 18 maggio

Ad Andria, ultimo giorno della XIX Settimana di San Tommaso dal titolo "Bellezza sempre antica e sempre nuova!". Oggi è la volta di “Via pulchritudinis”, ovvero valorizzare i beni culturali ecclesiastici come identità e promessa di futuro per la comunità. Relaziona la professoressa Francesca Maria D’Agnelli. Nella stessa città, a partire dalle ore 18 nell'azienda agricola "Spagnoletti Zeuli" in contrada Zagaria si terrà un evento finalizzato a promuovere, in particolare, il Jazzit Fest, il festival internazionale del jazz voluto fortemente dall'Accademia musicale federiciana. Si parlerà di impresa sociale, turismo culturale di comunità, coprogettazione di iniziative di sviluppo locale, rete nazionale di buone pratiche, gestione siti, criptovaluta di valore sociale e blockchain.

Nel teatro sociale di Fasano, alle 21, il maestro Giuseppe Sabatelli, sassofonista professionista, propone un originale appuntamento con “Melodie vegetali - Experience concert, in cui protagonista indiscussa sarà la natura, con la “musica delle piante”, che avrà voce attraverso un complesso sistema digitale, mentre gli uomini saranno solo uno sfondo. L’ingresso è gratuito.

Sabato 19 maggio

Almeno due le iniziative da segnalare a Ruvo di Puglia: “Uno, due, tre…viaaa!” i giochi motori a cura de La scuola di Titty (nell’ambito del ricco programma cittadino del “Maggio sportivo”, che prosegue domenica domenica alle 8 nella pineta comunale con le “Olimpiadi del Microminibasket” dell’asd Nuova cestistica) e il concerto Omaggio a Charlie Parker” dell’Università della terza età “Nicola Cassano”.

Sabato e domenica a Monopoli in scena la prima edizione del Festival MIM (Monopoli identità mediterranea), nato da un'idea del giornalista Mario Valentino e organizzato dall'associazione Abo. In cartellone incontri, letture, momenti musicali, proiezioni e riflessioni sui temi della legalità, dell'archeologia, dell'arte e sulle origini della città.

Nella pinacoteca metropolitana Corrado Giaquinto di Bari si inaugura alle 18.30 la mostra personale dell’artista pugliese Franco Dellerba dal titolo “Percorsi”. Fulcro dell’esposizione sarà una grande installazione realizzata con centinaia di cartamodelli di tomaie di scarpe, recuperati nel laboratorio di un calzolaio del primo Novecento, e trasformati in un’originalissima e sorprendente opera.

Il teatro Duse propone sabato e domenica la commedia di Andrea Cramarossa "Il fiore del mio Genet". Sul palco Federico Gobbi e Domenico Piscopo.

Imperdibile concerto nel capoluogo per i numerosissimi fan di Elio e le storie tese. La band sarà al PalaFlorio per la tappa pugliese del suo "Tour d’addio".

Musica anche a Trani, dove il locale Luna di sabbia propone una serata dedicata all’indimenticato Pino Daniele, con l’esibizione live di Savio Vurchio (voce), Pino Mazzarano (chitarra) e Beppe Fortunato (tastiere). Ingresso 10 euro, consigliata la prenotazione allo 0883.885762.

In molte città si celebra infine la Notte europea dei Musei, con l’apertura straordinaria serale a Bari del Castello Normanno Svevo (ingresso al costo simbolico di un euro),di Castel del Monte ad Andria e del Dolmen di San Silvestro a Giovinazzo. A Bari aperti anche Palazzo Simi e il laboratorio di restauro San Francesco della Scarpa.

Domenica

“Domenica a quattro zampe” ad Andria, dedicata ai migliori amici dell’uomo. Appuntamento alle 9 in via Walter Chiari, nei pressi della curva nord dello Stadio degli ulivi.

A Gravina in Puglia torna per la VII edizione il “Trail delle 5 querce”, la gara podistica outdoor pugliese più dura dell’anno, all’insegna della natura e dell’avventura. In città sono attesi circa 800 atleti provenienti da ogni regione d’Italia, che percorreranno circa 28 km tra i sentieri variopinti del bosco “Difesa grande” e le cavità carsiche.

A Corato, nel teatro comunale, in scena il maestro Antonio Molinini e i Pin Quintet con “Dialisi tour”. La serata musicale prevede un viaggio nelle hit della musica italiana dallo swing degli anni ’30 al pop contemporaneo, passando per lo ska, un pizzico di jazz, un tocco di dance e tanto altro.

Ma sarà anche un momento di sensibilizzazione e approfondimento. Molinini, nella doppia veste di artista e paziente, spiegherà come sconfiggere l'isolamento sociale e come sopraffare gli effetti collaterali del trattamento dialitico. Interverranno inoltre sua madre, che nel 1993 gli donò un rene, e il nefrologo Gesualdo Loreto, che spiegherà la fenomenologia del burn out e spiegherà l'importanza della donazione degli organi.

Per l’intero weekend

Ancora tanta, tantissima arte nelle nostre città. Se si ha voglia di un weekend al mare, si può unire “il culturale” al dilettevole. A Polignano continua infatti fino a settembre l’omaggio a Pino Pascali, a 50 anni dalla sua morte, con la mostra Dialoghi 3.0, mentre nel Castello di Monopoli si celebra il meraviglioso mondo di Joan Mirò, con le sue Opere grafiche 1948-1974.

A Bari, nella galleria Muratcentoventidue, Looking Out Looking In”, originale esplorazione collettiva sul concetto di finestra. In mostra i lavori di Giulia Caira, Lydia Dambassina, Georgie Friedman, Kristina Kvalvik-Simon Möller, Margarida Paiva ed Helena Wittmann. Se siete in città, non potete non fare un salto a visitare il “World Press Photo”, che raccoglie le migliori immagini del fotogiornalismo mondiale, compresa la vincitrice dell’edizione 2018. Nel castello normanno svevo, sempre nel capoluogo, saranno in mostra 36 opere del XVII-XVIII secolo provenienti dalle collezioni di due musei moscoviti nell’esposizione L’icona russa: preghiera e Misericordia, visitabile fino al prossimo 30 giugno. Ancora Russia nel museo civico di Bari, che accoglie fino al prossimo 22 maggio libri, foto e tanti altri interessanti oggetti appartenuti a Lev Tolstoj, il celebre autore di “Guerra e pace” e innumerevoli altri capolavori. L’evento è organizzato nell’ambito del Festival dell’arte russa, che si svolge proprio in questi giorni tra Bari e Polignano.

La Mediateca regionale di via Zanardelli dedica la mostra "Volti del XX secolo" a Cecilia Mangini, una delle figure più significative della storia del cinema italiano, nonché la prima donna a girare documentari nel dopoguerra.

Non dimenticate, se siete nei paraggi, di fare una passeggiata tra via Argiro e corso Cavour per ammirare le installazioni verdi di Primavera mediterranea”, che quest’anno sono arricchite anche dalla musica. E se vi viene fame? Niente paura! Basta un salto in viale Einaudi, nell’area antistante l’ingresso di parco 2 Giugno, per imbattersi in “Gnam! Festival europeo del cibo di strada” dove, tra bombette pugliesi,cannoli siciliani, panini con la ‘nduja calabrese, arrosticini abruzzesi e novità internazionali non ci sarà che l’imbarazzo della scelta.

Negli spazi angusti dei sotterranei di via La Pergola, tra le claustrofobiche pareti in cemento e l’eco di un passato lontano, Corato accoglie invece “Bunker”, l’esposizione delle opere di Alexander Larrarte che diventerà poi un film/documentario diretto da Alessandro Piva.

Lascia il tuo commento
commenti