Una guida on-line per i consumatori

Mangiare sano, consumare consapevole: a Bari nasce "Wikipedia" del cibo

L'idea è nata da una coppia barese, due ingegneri, supportati da un tecnologo alimentare

Bari giovedì 17 maggio 2018
di Donato De Ceglie
Cibo consapevole, sai cosa stai mangiando?
Cibo consapevole, sai cosa stai mangiando? © google

Stay hungry, stay informed. Consumatori sì ma consapevoli. L'idea di mettersi in una corsia di un supermercato e non sapere effettivamente cosa si stia comprando è uno dei problemi più comuni. Essere coccolati dalle informazioni invece è una delle esigenze che sta nascendo. E proprio per far fronte a questa richiesta una coppia di ingegneri, marito e moglie, aiutati da un tecnologo alimentare si sono dati l'obiettivo di aiutare i consumatori moderni a scegliere in maniera consapevole e i produttori di qualità a farsi trovare.

Hanno creato un innovativo algoritmo in grado di valorizzare le caratteristiche più ricercate dai consumatori e quelle che ne determinano l'eccellenza. Attraverso la stretta collaborazione di una community di esperti di alimentazione e tecnologie alimentari i prodotti presenti su Wikonsumer.org (dalle mandorle al latte di soia, passando per la birra biologica e per le farine) vengono revisionati e controllati circa la veridicità delle informazioni.

Lo staff ed i revisori controllano che ad ogni affermazione presente nell'articolo corrisponda una fonte scientifica ed attendibile attraverso un format collaborativo che utilizza la tecnologia wiki, permettendo agli esperti del settore e agli utenti finali di definire assieme, in maniera strutturata ed ordinata, quali sono i migliori prodotti e perchè.

Antonella Fasano, Ceo & Founder di Wikonsumer.org spiega che la sua passione per il consumo consapevole "Si è trasformata in una necessità con la nascita delle mie due gemelle che mi ha spinto a voler scegliere con consapevolezza quale prodotto in commercio acquistare. Da qui ho scelto di costruire Wikonsumer.org, la guida alla scelta degli alimenti". Al team si sono uniti Paolo Pannarale, ingegnere informatico, e Marco Montemurro, tecnologo alimentare.

A rendersi protagonisti del progetto sono i membri della community di Wikiconsumer: nutrizionisti, tecnologi, ricercatori e consumatori, da tutta Italia, che mediante un innovativo sistema di gestione dei contenuti realizzano in maniera collaborativa guide alla scelta e classifiche dei prodotti in commercio. I contributori sono esterni ed indipendenti e le scelte importanti vengono condivise con la community: questo rappresenta una garanzia per i consumatori. Il lavoro dei contributori diventa patrimonio della collettività perchè è rilasciato con licenza open. Proprio come Wikipedia.

Lascia il tuo commento
commenti