Il sindacalista

Rifondazione ricorda Di Vittorio

Convegno di studi domani a Bari con Paolo Ferrero

Politica
Bari giovedì 12 ottobre 2017
di La Redazione
Paolo Ferrero
Paolo Ferrero © n.c.

Il 3 novembre del 1957 moriva Giuseppe Di Vittorio. Il Partito della Rifondazione comunista-Area Cultura e formazione vuole ricordare la sua figura, sia sul piano politico e sindacale che sul piano morale e umano.

Appuntamento domani a Bari, alle 17 nella Biblioteca Santa Teresa dei Maschi-De Gemmis (strada Lamberti 4), con un convegno di studi.

«Di Vittorio - commenta Rifondazione - non è stato infatti solo un grande sindacalista. Di Vittorio è stato un grande dirigente rivoluzionario e comunista capace di una elaborazione politica autonoma e di scelte coraggiose. Di Vittorio era nato a Cerignola nel 1892, ha patito la fame e fatto il bracciante sin dalla più tenera età, ha attraversato tutta la storia del movimento bracciantile ed operaio con una idea di fondo a cui è rimasto fedele tutta la vita: il punto di vista dei lavoratori e delle lavoratrici. Di Vittorio è quindi per noi molto più di un sindacalista: è un punto di riferimento politico, culturale e morale».

Il convegno sarà introdotto dal saluto di Francesca Re David, segretaria nazionale della Fiom Cgil. Sono previste le relazioni di Adolfo Pepe, "La figura dell’uomo e del rivoluzionario", Roberta Fantozzi "Il piano per il lavoro" e Dino Greco "Dalla sconfitta alla Fiat del ’55 al giudizio sui fatti d’Ungheria del ‘56".

Le conclusioni saranno tenute da Paolo Ferrero, responsabile dell'Area Cultura e Formazione, già segretario nazionale di Rifondazione ed ex ministro della Solidarietà sociale.
Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette