Agricoltura

Xylella, nasce l'Arxia

L'agenzia regionale gestiirà l'emergenza legata al Codiro. Approvato ieri disegno di legge

Politica
Bari mercoledì 22 marzo 2017
di La Redazione
Un ulivo colpito dal Complesso del disseccamento rapido (Codiro) © n.c.

Il Consiglio regionale della Puglia ha approvato il disegno di legge per la gestione della Xylella fastidiosa, il batterio ritenuto responsabile del Complesso del disseccamento rapido (Codiro) degli ulivi.

Il voto è giunto ieri, con 26 consiglieri favorevoli e 15 contrari.

Il disegno di legge prevede la nascita dell'Arxia, l'Agenzia regionale per l'innovazione in agricoltura. Sarà dotata di personalità giuridica di diritto pubblico e anche di autonomia amministrativa, organizzativa, contabile e patrimoniale, e gestirà a livello operativo proprio l'emergenza.

L'istituzione del nuovo soggetto regionale dovrà avere il via libera, entro 40 giorni, dalla Giunta presieduta da Michele Emiliano.

Il testo prevede il diritto al reimpianto: il Servizio fitosanitario potrà autorizzare la sostituzione delle piante infette con sottovarietà (cultivar) resistenti scientificamente alla Xylella. Definito anche il concetto di zona delimitata, costituita da una zona infetta e una zona cuscinetto, estesa dieci chilometri intorno alla zona infetta.

Lascia il tuo commento
I commenti degli utenti
  • CUCCHIARA ha scritto il 14 aprile 2017 alle 20:58 :

    Ottima legge che ha salvaguardato la la nostra agricoltura. Peccato che le altre regioni dove si è manifestato il problema non hanno agito allo stesso modo Rispondi a CUCCHIARA

Le più commentate
Le più lette