Social

Bari - venerdì 17 febbraio 2017 Politica

Agricoltura

Regione, nuovi fondi per il biologico con il Psr

Di Gioia: «Obiettivo è raddoppiare le imprese pugliesi che si affidano a metodi naturali». Grande interesse al Biofach per le nostre eccellenze

La Puglia al Biofach © n.c.
di La Redazione

La Regione investirà nuovi fondi nel biologico, con l’obiettivo di raddoppiare la platea di imprese agroalimentari pugliesi che si affidano a metodi naturali ed ecosostenibili.

Lo annuncia l'assessore regionale all'Agricoltura, Leonardo di Gioia, in occasione del Biofach 2017 di Norimberga, la più importante fiera europea dedicata ai prodotti biologici, in cui la Puglia è presente con oltre 100 aziende e svolge un ruolo da protagonista con le sue ricercatissime eccellenze: olio extravergine, vino, prodotti del grano, latticini, ortofrutta, conserve.

«La Regione - afferma Di Gioia - non solo sostiene il sistema produttivo pugliese che ha puntato sul biologico con i 208 milioni di euro che il Psr ha stanziato nella sola misura 11, ma intende ulteriormente valorizzarlo e incrementarlo. Nei prossimi giorni amplieremo questa dotazione finanziaria per consentire ad almeno altre 1.500 aziende di entrare nel settore. In Puglia ci sono già quattromila aziende che lavorano con il vecchio regime del biologico, altre quattromila ambiscono ad entrare nel nuovo. È un’occasione intelligente per spostare i fondi comunitari su misure che tengono assieme l’agricoltura, lo stile di vita legato alla natura e la sostenibilità ambientale, vale a dire gli elementi fondamentali che mettiamo in campo nelle nostre politiche agricole».

La presenza pugliese alla rassegna tedesca che si concluderà domani (1.200 espositori e circa 50mila visitatori professionali provenienti da 130 paesi) si articola anche attraverso una partecipazione istituzionale in sinergia con l’associazione Biol Italia. Il successo internazionale dei prodotti pugliesi è misurato dall'affluenza crescente negli stand e dalle richieste di partecipazione in costante aumento: gli organizzatori hanno previsto, già dal prossimo anno, di ampliare lo spazio espositivo. Il settore biologico in Puglia è uno dei più vitali, con un giro d’affari stimato in 500 milioni di euro l’anno.

«Sui mercati del Nord Europa – commenta di Gioia – il biologico è un elemento di grande attrattività per i nostri produttori. Del resto, c’è una rinnovata vocazione della Regione a costruire un sistema produttivo in sintonia con l’ambiente e non solo per quanto riguarda l’agricoltura. Molte delle politiche che mettiamo in campo e molto del lavoro svolto dal presidente Emiliano sono orientate proprio verso questo orizzonte».

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
Chiudi Non visualizzare di nuovo