La rassegna

Ilva, viaggio nel tempo

Martedì a Bari Fulvio Colucci per il festival “Chi legge arriva primo”

Cultura
Bari domenica 19 novembre 2017
di La Redazione
L'Ilva
L'Ilva © n.c.

Cantare un’etica del lavoro e dell’ambiente dando voce alla poesia dei luoghi.

Nasce così “Ilva football club” (Kurumuny 2016), un viaggio nel tempo intorno al colosso d’acciaio, “totem fasullo di un tragico benessere”.

Continua nel solco dei temi della legalità e della cittadinanza attiva il Festival letterario delle periferie urbane “Chi legge arriva primo”, organizzato a Bari dalla Stilo Editrice con il sostegno della Siae e l’apporto professionale di un folto staff di giovani under 35.

Protagonista dell’evento “Rondini di carta” di martedì 21 novembre, alle 18.30, nella Scuola media statale Amedeo d’Aosta di Bari (via Oberdan 8, quartiere Japigia) sarà l’autore Fulvio Colucci, giornalista sportivo nato e cresciuto all’ombra dell’Ilva.

Insieme ripercorreremo gli anni drammatici del quartiere Tamburi di Taranto attraverso gli occhi di chi c’è ancora e il ricordo di una generazione di calciatori scomparsa a causa dell’inquinamento. Con le musiche di Cristò Chiapparino e le letture dal Meridione dell’attrice Ermelinda Nasuto.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette