In mattinata sopralluogo

Corso Sonnino, asfalto ok

Riparata la voragine. Il cedimento non riguardava il collettore Matteotti

Cronaca
Bari giovedì 08 marzo 2018
di La Redazione
I lavori in corso Sonnino
I lavori in corso Sonnino © n.c.

Nelle prime ora di questa mattina, all’incrocio tra corso Sonnino e via Matteotti, si è aperta una voragine nell’asfalto.

Per questa ragione, a tutela della pubblica sicurezza, è stato necessario interdire al traffico il tratto di strada interessato dal cedimento. La gestione della condotta, che raccoglie acque miste, è di competenza di Acquedotto pugliese.

L’assessore comunale ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso si è recato sul posto.

Contrariamente a quanto dichiarato in mattinata, la voragine non sarebbe stata causata dalla rottura della soletta della sottostante condotta Matteotti, ma - rende noto il Comune, «una piccola soletta di riempimento in calcestruzzo eseguita molto tempo fa in occasione dell’esecuzione dei lavori di un qualche sottoservizio».

«Sia le ispezioni effettuate sulla condotta sia quelle sui pozzetti, infatti, hanno evidenziato che l’infrastruttura fognaria non ha subito alcun tipo di danno, mentre si presenta completamente corrosa l’armatura in acciaio realizzata a sostegno del riempimento in calcestruzzo effettuato in passato proprio per evitare il cedimento localizzato del piano viabile» spiega una nota.

«Il collettore Matteotti gestito da Aqp, situato nei pressi dell’incrocio stradale, non è interessato da alcuna rottura» ribadisce l'ente idrico.

Gli operai della ditta appaltatrice di Acquedotto pugliese hanno infatti completato in poche ore gli interventi di rimozione delle parti in calcestruzzo, riempiendo poi gli spazi con materiale inerte prima di stendere il nuovo asfalto.

Sono stati accuratamente verificati anche i tratti della condotta Matteotti e di una condotta di fogna nera presenti in zona, entrambi in gestione Aqp, riscontrando l’assenza di anomalie o rotture di qualsiasi tipo.

Lascia il tuo commento
commenti