L'inchiesta

Norman Atlantic, gli inquirenti: «Sottovalutati rischi»

Depositata l'informativa della Capitaneria di porto di Bari. Nel naufragio del 28 dicembre 2014 persero la vita 12 persone e altre 19 sono considerate disperse

Cronaca
Bari giovedì 28 dicembre 2017
di La Redazione
Il relitto del Norman Atlantic
Il relitto del Norman Atlantic © Ansa

Nel manuale Sms (Safety management system, cioè il Sistema di gestione della sicurezza) del traghetto Norman Atlantic mancava una valutazione sul rischio specifico di incendio legato ai motori accesi dei camion presenti a bordo.

È una delle conclusioni, riportate dall'Ansa, alle quali giungono gli uomini della Capitaneria di Porto di Bari che, su delega della Procura, hanno svolto gli accertamenti sul naufragio avvenuto il 28 dicembre 2014 al largo delle coste albanesi dopo un incendio scoppiato a bordo, in cui persero la vita 12 persone (e altre 19 sono considerate disperse) dei 519 passeggeri.

I feriti furono 64. A tre anni esatti dal naufragio è stata depositata l'informativa finale e la Procura di Bari si appresta ora a chiudere le indagini. Agli attuali 18 indagati (due società e 16 persone fisiche) potrebbero aggiungersene altri e per nuovi reati.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette