Indagini della Polizia

In un anno 69 rapine, otto arresti

Quattro persone in carcere e altrettante ai domiciliari. Auto bruciate dopo i cplpi

Cronaca
Bari venerdì 11 agosto 2017
di La Redazione
Un'immagine tratta dal filmato di videosorveglianza
Un'immagine tratta dal filmato di videosorveglianza © n.c.

Dalle prime ore di stamane, a Bari e in altre località della provincia, a Trani e a Castel Volturno, la Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di otto soggetti ritenuti responsabili di numerose rapine ai danni di supermercati, farmacie, tabaccai, distributori di carburante e altre attività commerciali.

Quattro arrestati sono finiti in carcere: altrettanti ai domiciliari.

L'inchiesta
Le indagini, coordinate dalla Procura di Bari, sono state condotte dalla Sezione contrasto al crimine diffuso della Squadra mobile della Questura di Bari. I poliziotti hanno preso in esame 315 rapine avvenute nel periodo tra ottobre 2015 e novembre 2016 e analizzato circa 600 ore di filmati regìistrate dalle telecamere di videosorveglianza.

Sessantanove i casi messi in relazione con gli arrestati, trentadue nella sola città di Bari.

Dopo i colpi le auto, prevalentemente Fiat Uno rubate, venivano date alle fiamme. Il totale del bottino ammonta a circa 80mila euro.

Gli arrestati
Sono finiti in carcere i baresi Ettore D'Amborsio, 35 anni, (già agli arresti domiciliari in Castel Volturno);Gaetano Fornarelli, 40 anni; Nicola Gismundo, 26 anni (già detenuto) e il sorvegliato speciale Nicola Valerio, 27 anni.

Arresti domiciliari per il 35enne Antonello Attanasio, nato a Conversano e già agli arresti domiciliari); Nazmi Buthi, albanese di 27 anni e già detenuto); Damiano Cassandra, barese 22enne già detenuto e Francesco Serafino, barese 42enne già agli arresti domiciliari.

Il commento di Decaro
«Gli arresti di questa mattina condotti dalla Squadra mobile della Questura di Bari su presunti colpevoli di furti e rapine a danno di svariate attività della nostra città, dimostrano ancora una volta la presenza e l’operatività delle forze dell’ordine e della magistratura che ha permesso di azzerare una banda di rapinatori che ha terrorizzato il nostro territorio». Queste le parole del sindaco di Bari, Antonio Decaro.

«Questi arresti - aggiunge - hanno una rilevanza ancora più forte sui cittadini in quanto i furti e le rapine sono reati che aumentano di molto la percezione di insicurezza della nostra città, oltre che a danneggiare il tessuto economico e produttivo di piccole attività commerciali che già affrontano sacrifici quotidiani per continuare a lavorare. La presenza dello stato, nei confronti di chi lavora ogni giorno onestamente deve essere ancora più forte e le operazioni di questa mattina sono un segnale importante».


Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette