Social

Bari - martedì 14 febbraio 2017 Cronaca

L'inchiesta

Truffe agli anziani, la Procura diffonde foto del sospettato

Al 32enne Renato Zolfino contestati due episodi. Gli inquirenti si rivolgono ad altre eventuali vittime

La foto del 32enne Renato Zolfino diffusa dagli inquirenti © n.c.
di La Redazione

La Procura della Repubblica di Bari ha disposto la diffusione delle foto di Renato Zolfino, 32enne originario di Napoli, arrestato nell'ambito di un'indagine per truffa a danni di anziani.

Zolfino era già stato arrestato, lo scorso ottobre, a Bari. Secondo gli inquirenti, si sarebbe appropriato di tutti gli averi di una pensionata, sola e indifesa, alla quale avrebbe raccontato di essere un “avvocato dei Carabinieri”, giunto per riscuotere denaro utile ad evitare l’arresto del figlio.

Al napoletano è stato contestato un secondo episodio, avvenuto nello stesso periodo a Noci. Un'anziana, dopo una telefonata in cui si annunciava il coinvolgimento del figlio in un incidente stradale, aveva consegnato 1.000 euro e svariati oggetti in oro. Ma questa volta è stata contestata l’ipotesi di reato dell’estorsione. Il 32enne è stato rintracciato nella sua abitazione di Napoli e rinchiuso nel carcere di Poggioreale.

Gli inquirenti hanno, così, deciso di divulgare alla stampa le foto del sospetto per consentirne l’eventuale riconoscimento da parte di eventuali vittime di analoghi reati.

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
Chiudi Non visualizzare di nuovo