Il caso

«Ridateci il lavoro». Operai Om protestano

Manifestazione in piazzale Giannella, durante l'inaugurazione della ruota panoramica. D'Ambrosio Lettieri: «Si va avanti con i forse e i mi pare»

Attualità
Bari giovedì 07 dicembre 2017
di La Redazione
Emiliano, Decaro e De Vincenti presentano il prototipo di Tua. Era lo scorso 9 settembre
Emiliano, Decaro e De Vincenti presentano il prototipo di Tua. Era lo scorso 9 settembre © n.c.

«Adesso non scherziamo più. Ridateci il lavoro». Protesta ieri a Bari dei lavoratori dell'ex Om Carrelli in piazzale Giannella, a Bari, durante l'inaugurazione della ruota panoramica.

«Non ci crediamo più alla reindustrializzazione» hanno dichiarato, mostrando la foto del taglio del nastro, alla scorsa edizione della Fiera del Levante, con il sindaco di Bari Antonio Decaro e il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, in cui fu presentata la nuova auto elettrica che si sarebbe dovuta realizzare nello stabilimento di Modugno.

«Siamo stati presi in giro per sette anni» hanno urlato muniti di megafono e fumogeni. «Non ci costringete a gesti estremi, dobbiamo portare il pane a casa, vogliamo essere ricollocati». E al sindaco di Bari, Antonio Decaro, hanno chiesto che «batta i pugni sul tavolo a Roma».

«Sono con voi, sono sempre stato al vostro fianco e continuerò a lottare insieme a voi», ha assicurato Decaro.

«Sono sette anni che le istituzioni, dalla Regione Puglia al governo nazionale, entrambe governate dalla sinistra, prospettano soluzioni che ogni volta vengono date per definitive»: questo il commento di Luigi d’Ambrosio Lettieri.

«Si va avanti con i forse e i mi pare. L’unica certezza è che il 22 dicembre prossimo scade la cassa integrazione. Mi auguro che il governo si ricordi almeno di prorogare la cig, se non riesce a far rispettare gli impegni. Chi paga per questa incapacità manifesta? Gli operai e le loro famiglie» aggiunge il senatore di Direzione Italia.

.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette