Poltrone

De Bartolomeo presidente di Confindustria Puglia

Succede a Domenico Favuzzi. Il nuovo numero uno: «Individuare e impiegare al meglio le risorse del territorio per valorizzare le nostre eccellenze imprenditoriali»

Attualità
Bari venerdì 15 settembre 2017
di La Redazione
Domenico De Bartolomeo
Domenico De Bartolomeo © n.c.

Domenico De Bartolomeo è il nuovo presidente di Confindustria Puglia per il biennio 2017-2019.

Il Consiglio di presidenza della federazione regionale degli industriali pugliesi, all'unanimità, gli ha assegnato l’incarico di presidente della Confindustria regionale. «Semplificare e razionalizzare l'attuale quadro organizzativo e rendere più efficace la rappresentanza di Confindustria Puglia nella tutela degli interessi delle imprese associate» sarà uno degli obiettivi-chiave della nuova presidenza degli industriali pugliesi.

Domenico De Bartolomeo, ingegnere civile, nato a Bari 50 anni fa, sposato, tre figli, è amministratore unico dell'azienda di famiglia, impegnata nel settore delle costruzioni, delle infrastrutture e del settore alberghiero.

De Bartolomeo ricopre attualmente le cariche di Presidente di Confindustria Bari e Bat, di componente del Consiglio generale di Confindustria nazionale e dell'esecutivo allargato dell'Ance nazionale, nonché di vicepresidente della Camera di Commercio di Bari.

«Esprimo tutta la mia stima nei confronti del presidente uscente Domenico Favuzzi – ha dichiarato De Bartolomeo – che ha saputo svolgere un lavoro egregio per rilanciare l'azione e il ruolo di Confindustria Puglia in un periodo particolarmente difficile e ringrazio tutti i colleghi del Consiglio di presidenza per la fiducia manifestatami. Prioritario sarà individuare ed impiegare al meglio le risorse del territorio per valorizzare le nostre numerose eccellenze imprenditoriali».

«Siamo in presenza di cambiamenti significativi sia all'interno della nostra organizzazione confederale, sia al suo esterno. Si tratta di cambiamenti che ci pongono di fronte a scelte imprescindibili e non delegabili, in nome di una maggiore efficienza e competitività – ha affermato De Bartolomeo -. Sempre più importante sarà inoltre, nei prossimi anni, saper interpretare al meglio la funzione centrale assegnata dall'Unione europea al partenariato nel processo di utilizzo dei fondi strutturali europei. Noi ci impegneremo con decisione in tal senso, rafforzando il ruolo di Confindustria Puglia come interlocutore leale e costruttivo delle Istituzioni e degli enti locali per impiegare al meglio e più rapidamente le risorse disponibili e dare un contributo incisivo alla ripresa dell'economia regionale».

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette