La manifestazione

"Ti amo da vivere", sit-in degli studenti

Ieri in piazza Prefettura un "no" alla violenza contro le donne dopo il caso Noemi

Attualità
Bari venerdì 15 settembre 2017
di La Redazione
"Ti amo da vivere", sit-in degli studenti © n.c.

Anche Bari dice no alle violenze contro le donne, un tema tornato alla ribalta dopo l'uccisione di Noemi, ragazza sedicenne di Specchia, in provincia di Lecce.

Ieri gli studenti pugliesi aderenti ad alcune associazioni, Zona Franka e Rete della Conoscenza, hanno deciso di tenere un sit-in in piazza Prefettura. "Ti amo da vivere" lo slogan.

«L'enorme numero di casi di violenza denunciati, senza considerare quelli che rimarranno sommersi, fanno emergere ancora una volta una società maschilista e patriarcale, in cui l'uomo afferma e impone il suo potere di controllo sulla donna con tutti i mezzi possibili - afferma Luca Ieva, coordinatore dell'associazione Zona Franka -. Il dato preoccupante è che la soluzione spesso proposta non passa attraverso interventi culturali che educhino al rispetto delle diversità, ma tramite ulteriore repressione e controllo dei corpi, all'interno della stessa logica machista di affermazione della volontà del più forte.

Chiediamo che, invece, si parli programmaticamente e organicamente di affettività, sessualità e culture di genere a partire da scuole e università, che sono i luoghi dove si forma la società».

Gli attivisti hanno ribadito le loro proposte alla presenza delle istituzioni, assieme ai soggetti del mondo sociale. Prossimo passaggio, l'avvio di un dialogo con l'amministrazione. Una riunione è prevista nei prossimi giorni.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette